in

Razzismo. Insulti razzisti ad un calciatore di 13 anni durante una partita di calcio

Roma, 11 dicembre 2019 – Una mamma brasiliana ha denunciato insulti razzisti verso il figlio di 13 anni che gioca nell’Ospedaletti calcio durante il derby casalingo con la Sanremese di domenica scorsa. Le offese sarebbero arrivate da un tifoso della Sanremese.

La dirigenza dell’Ospedaletti esprime “pieno sostegno” alla famiglia del ragazzo ribadendo il “secco ‘no’ a ogni forma di discriminazione, razzismo, prevaricazione e violenza fisica e verbale. La società si sta adoperando per organizzare un incontro con la famiglia del ragazzo per dare pieno sostegno e dimostrare tutto il supporto necessario”.

La Sanremese comunica “la propria estraneità ai fatti riportati e non corrisponde al vero che i calciatori abbiano lasciato il campo impauriti. I ragazzi di entrambe le squadre – conclude la nota – una volta lasciato il campo hanno trascorso insieme la serata in serenità e amicizia. Circostanze, queste, che siamo certi verranno confermate anche dai dirigenti dell’Ospedaletti”.

Condividi su:

Migranti. Del Re: “In Europa sviluppare il modello dei corridori umanitari”

Di Maio: “In Europa insistere col nuovo patto su immigrazione e asilo”