in

Renzi: “Sosddisfatto per accoglienza Ue a piano Italia migranti”

Roma, 22 aprile 2016 – “Sono molto contento dell’accoglienza ricevuta dal documento italiano sulla migrazione: indipendentemente dal merito, da chi dice che non vuole Eurobond, sono soddisfatto”.

Lo ha detto il premier Matteo Renzi, incontrando i giornalisti a New York e ringraziando in particolare il presidente della Commissione Ue Jan-Claude Juncker: “Ho molto apprezzato la sua risposta, per la sensibilita’ dimostrata”. Renzi ha sottolineato che “da aprile 2015, quando l’Italia era in una solitudine totale, in un anno e’ cambiato molto anche per le dinamiche che hanno rigurdanti Balcani e Turchia. Un anno fa ci dicevaNo ‘Pensateci voi’, ora si e’ capito che tutti insieme dobbiamo gestire la pratica Africa”.

Dunque “al netto delle singole strumentazioni finanziarie, il punto e’ che se vogliamo aiutarli a casa loro serve una strategia politica che duri anni: investimenti, Europa, non lasciare solo un Paese, rivedere modello immigrazione”. Oggi arrivano “i primi segnali, prima di cantare vittoria serve molta, molta prudenza: ma bisogna cogliere gli aspetti positivi e le dichiarazioni di qeusti giorni, c’e’ un buon clima con le istituzioni europee. Per correggere la rotta delle navi non si puo’ fare un testacoda, si corregge piano piano”. E sul piano interno, Renzi critica ancora chi “grida all’invasione”: certo, “ci sono numeri leggermente superiori, ma non e’ l’invasione che viene detto. Ma questa e’ la differenza tra chi vive la politica come demagogia, attacco e insulto e chi pazientemente cerca una soluzione”.

Condividi su:

Cittadinanza italiana per residenza. Quali documenti bisogna presentare?

Immigrati, Furlan: da Mattarella richiamo forte alla solidarietà