in

Rimesse. Nel 2019 previsti 550 miliardi verso i Paesi d’origine

Roma, 18 giugno 2019 – Secondo Gilbert F. Houngbo, presidente del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (Ifad) si stima che le rimesse che i lavoratori migranti spediscono alle proprie famiglie nei Paesi di origine supereranno i 550 miliardi di dollari nel 2019, circa 20 miliardi in più rispetto ai 529 miliardi di dollari dell’anno scorso.

In un messaggio divulgato in occasione della Giornata Internazionale delle Rimesse Familiari (IDFR) delle Nazioni Unite, Houngbo ha osservato che il denaro spedito a casa dai 200 milioni di lavoratori migranti nel mondo ammonta a oltre il triplo degli “Aiuti ufficiali allo sviluppo” (APS) e supera gli investimenti esteri diretti. Una cifra impressionante, considerando che corrisponde solo al 15 per cento del reddito dei migranti, l’85 per cento del quale rimane nei Paesi che li ospitano.

Condividi su:

Stati Uniti. Trump: ‘Settimana prossima al via espulsione di milioni di migranti’

Conte: ‘Libia non stabilizzata e pacifica per approdo migranti’