in

Roma, promettevano un lavoro in Italia, ma era una truffa: 3 arresti

Falsi volontari truffano 67 tunisini che hanno pagato 5mila euro l'uno per venire in Italia

Roma, 24 novembre 2012 –  Spacciandosi per membri di una associazione di volontariato facente capo a falso ordine cavalleresco, hanno truffato 67 tunisini che hanno pagato 5mila euro l'uno per venire in Italia a frequentare un corso che avrebbe garantito loro di trovare un lavoro in Italia. I tunisini saranno rimpatriati.

 Nell'ambito di un'indagine condotta dai carabinieri della stazione Roma Monteverde Nuovo nei confronti di una sedicente associazione di volontariato che utilizza simboli simili a quelli tipici del Sovrano Militare Ordine di Malta, all'aeroporto di Fiumicino sono stati fermati 67 cittadini tunisini, provenienti dalla Tunisia, privi di visto d'ingresso, con tesserini di riconoscimento riconducibili alla sedicente associazione.

 Gli stranieri, accompagnati da tre italiani membri dell'associazione, hanno versato 5000 euro per la frequentazione di un corso pubblicizzato dalla sedicente associazione in Tunisia che avrebbe loro garantito un posto di lavoro in Italia.

I 3 italiani che hanno organizzato questa truffa sono stati arrestati per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, mentre i 67 stranieri verranno sottoposti a respingimento e imbarcati su un aereo per Tunisi.

Condividi su:

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 16 ottobre 2012

Calabria, treno travolge un’auto: muoiono sei romeni stagionali a Rossano