in

Salvataggi in mare. Salvini chiude i porti anche alla Guarda Costiera italiana

Roma, 26 luglio 2019 – Porti italiani chiusi per le navi che trasportano persone salvate in mare. Anche se le navi sono della Guardia Costiera italiana come lo è la Gregoretti.

Il Viminale guidato da Matteo Salvini nega il porto di Lampedusa ai 135 migranti soccorsi ieri da un peschereccio e trasferiti nella notte sulla Gregoretti.

Il vicepremier ha però messo in moto la burocrazia europa. Il governo – fa sapere il Viminale – “ha ufficialmente interpellato la Commissione europea affinché coordini le operazioni di ricollocazione degli immigrati che attualmente sono a bordo di una nave della Guardia Costiera italiana. Si tratta di 135 persone. In attesa di risposte ufficiali, non è stato indicato alcun porto di sbarco”.

La richiesta è stata confermata da Bruxelles: la Commissione europea fa sapere che “questa mattina ha ricevuto dall’Italia una richiesta di svolgere un ruolo di coordinamento attivo per facilitare lo sbarco dei migranti soccorsi che si trovano attualmente a bordo della nave della Guardia costiera italiana Gregoretti”.

Condividi su:

Strage di migranti. De Magistris: ‘Salvini e Di Maio assassini politici’

Papa Francesco: ‘Basta tragedie di migranti in mare’