in

Salvini annuncia il decreto sicurezza bis: le novità sul fronte immigrazione

Roma, 13 maggio 2019 – Dodici articoli. E’ l’ossatura del Decreto legge sicurezza-bis, completato dal ministero dall’Interno Salvini. Un decreto che, si spiega, introduce nuove norme che chiariscono le competenze dei vari dicasteri a proposito di sbarchi, inasprisce le misure contro i trafficanti di esseri umani e le sanzioni per chi aggredisce le Forze dell’Ordine.

Tra le altre novità, il potenziamento delle operazioni sotto copertura per contrastare l’immigrazione clandestina.

Il decreto prevede, all’articolo 1, pesanti sanzioni, per chi, nello svolgimento di operazioni di soccorso di migranti in acque internazionali, “non rispetta gli obblighi previsti dalle Convenzioni internazionali, con particolare riferimento alle istruzioni operative delle autorità SAR competenti o di quelle dello Stato di bandiera”.

Sanzioni di natura amministrativa e pecuniaria che prevede una multa da 3.500 a 5.500 euro per ogni straniero soccorso e trasportato in mare, di cui si dovrà fare carico la Guardia Costiera. In altri casi, laddove la violazione sia commessa da navi battenti bandiera italiana, si prevede la sospensione da 1 a 12 mesi o la revoca della licenza, dell’autorizzazione o della concessione ad opera delle autorità amministrative competenti.

Condividi su:

Nuova tragedia nel Mediterraneo: almeno 70 migranti morti

Migranti. Di Maio attacca Salvini: ‘Le colpe non possono essere sempre degli altri’