in

Salvini: ‘Clima di terrore sui migranti colpa mia? Lo pensano in pochi’

Roma, 22 marzo 2019 – “Clima terrore colpa mia? Chi la pensa così è una estrema minoranza nel paese, e una maggioranza tra professoroni, giornalisti, io sto solo facendo rispettare le regole, abbiamo dimezzato il numero dei morti in mare, la politica del rigore e del controllo salva vite”.

Lo ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ospite di “Dritto e rovescio” su Rete 4, sul tema migranti e sicurezza.

“In queste ore che discutiamo di dare cittadinanza a Ramy, uno dei bimbi che si è dimostrato fermo e coraggioso nonostante 12 anni, speriamo che certe scene non si ripetano mai più”. Sulla cittadinanza al piccolo “stiamo facendo tutti gli approfondimenti del caso, entro le prossime ore verificheremo – aggiunge Salvini – . Sarei la persona più felice del mondo se si riuscisse a dare la cittadinanza a chi se la merita e toglierla a chi non se la merita”. 

Condividi su:

Reggio Calabria. Migrante muore bruciato nella tendopoli voluta da Salvini

Di Maio: ‘No allo ius soli, non è nel contratto di governo’