in

Sport. Infantino (Fifa): ‘L’Italia può fare di più contro il razzismo’

Roma, 28 febbraio 2019 – “L’Italia può fare di più per il calcio e anche per il paese riguardo al tema del razzismo. Se siamo più tolleranti viviamo tutti meglio”. Così il presidente della Fifa, Gianni Infantino, in merito problema del razzismo nel calcio italiano.

“Nel calcio ci sta lo sfottò, la presa in giro tra tifosi, però non bisogna oltrepassare limite – aggiunge Infantino all’Executive football summit di Roma – e col razzismo bisogna intervenire con fermezza, chiedendo aiuto ad autorità e governo per togliere dagli stadi questi deficienti che usano violenza e che si comportano da razzisti, perché il calcio da solo non può affrontare queste questioni”.

“Penso che il razzismo sia una piaga che va combattuta perché il calcio è un esempio, si vede e se ne parla ovunque e quindi dobbiamo essere tutti più attenti. La Figc ha preso misure molto importanti. Questo è un problema non solo del calcio, ma della società, e non solo italiana. Bisogna educare e abbassare i toni tutti quanti”.

Condividi su:

Migranti, no al Global Compact: la Camera approva la mozione di Fratelli d’Italia

Elezioni europee, forte rischio di crescita del razzismo