in

Sventò una rapina, permesso di soggiorno a Khadime Bamba Fall

Il coraggioso senegalese inseguì e fermò un uomo armato che aveva rapinato una focacceria a Bari . Il Questore gli ha consegnato ieri un documento per motivi umanitari

Bari 26 novembre 2013 .- Un permesso di soggiorno non è una medaglia, ma probabilmente per lui vale anche di più.

Khadime Bamba Fall vive in Italia da 13 anni, ma nel 2004 non è riuscito a rinnovare il suo permesso. Da ieri è di nuovo un immigrato regolare. Merito del coraggio di questo trentacinquenne senegalese balzato agli onori delle cronache per aver sventato una rapina a Bari.

Il 30 marzo scorso Fall, che fa il venditore ambulante,  si trovava in un negozio in centro, quando sentì le grida d’aiuto della commessa di una focacceria vicina. Era stata appena rapinata da un uomo armato di coltello, che si era dato alla fuga.

Il rapinatore non aveva messo in conto la reazione di Fall, che lo aveva inseguito, raggiunto e bloccato, restituendo la refurtiva alla focacceria . All’arrivo della Polizia era stato lui, però, a dileguarsi, perché non aveva in tasca il permesso di soggiorno.

Il caso aveva fatto molto scalpore a Bari, e, una volta scoperta l’identità dell’”eroe”, che aveva deciso di collaborare con la Polizia, era stata lanciata anche una petizione per la sua regolarizzazione, con migliaia di firme. L’alternativa, infatti, sarebbe stata l’espulsione.

Alla fine, qualcosa si è mosso. Ieri il questore di Bari Domenico Pinzello ha consegnato ieri a Khadime Fall un permesso di soggiorno per motivi umanitari.
 

Condividi su:

Obama: “Riformiamo l’immigrazione per fare più grande l’America”

Raid anti immigrati a Roma. Chaouki : “Alfano intervenga”