in

Unhcr: da Farnesina 7 milioni di euro per rifugiati in Etiopia, Tunisia, Libia

Roma, 18 aprile 2019 – L’Agenzia Onu per i rifugiati (Unhcr) ha espresso soddisfazione per il finanziamento di sette milioni di euro disposto dalla Farnesina, a valere sul proprio Fondo Africa, per interventi a favore dei rifugiati eritrei in Etiopia, dei rifugiati in Tunisia, e degli sfollati e dei rifugiati in Libia.

Stando a quanto precisato in un comunicato dell’agenzia Onu, in Etiopia, il finanziamento aiuterà le autorità locali nel loro impegno di sostegno ai rifugiati eritrei nella regione settentrionale del Tigray mediante assistenza sanitaria, attività a favore dei bambini rifugiati e persone con esigenze specifiche, potenziamento dell’educazione primaria per i rifugiati eritrei, approvvigionamento di acqua nei campi rifugiati.

Il progetto dell’Unhcr per la Tunisia ha l’obiettivo di sostenere le autorità locali nell’accoglienza a migranti e richiedenti asilo, in particolare nelle zone di Sfax e Medenine.

In Libia l’obiettivo è di garantire assistenza a 750 famiglie rifugiate, di distribuire beni di prima necessità a circa 20.000 famiglie sfollate e di avviare fino a 17 progetti a impatto rapido a beneficio di 8.500 persone, in considerazione della precaria situazione in Libia e dei rischi di violenza a cui sono esposti i rifugiati, i migranti e la popolazione locale.

Condividi su:

Europa: entro il 2027 corpo di 10mila unità a controllo di frontiere e coste

Di Maio attacca Salvini: ‘Ma i 500mila rimpatri?’