in

Migranti, a Pantelleria un nuovo Punto-Crisi per l’accoglienza e il trasferimento

Roma, 2 agosto 2022 – Il Prefetto di Trapani, insieme al Sindaco di Pantelleria, oggi presenterà ufficialmente l’attivazione di un nuovo Punto-Crisi destinato all’accoglienza e al trasferimento dei migranti in arrivo sull’isola. Il centro sarà utilizzato anche per effettuare i fotosegnalamenti a cura della Polizia Scientifica e della Digos.

migranti pantelleria

Migranti, a Pantelleria un nuovo Punto-Crisi

Il nuovo Punto-Crisi di Pantelleria si occuperà di accoglienza ai fini del successivo trasferimento dei migranti in arrivo dalle coste tunisine. Il centro sarà all’interno di una struttura temporanea costituita da moduli abitativi donati dall’Agenzia dell’Unione europea per l’asilo (EUAA) situati presso un’area adiacente all’ex caserma Barone. Una zona che, fino a oggi, ha ospitato i migranti. La nuova struttura è stata inoltre finanziata dal Ministero dell’Interno. Consentirà di migliorare qualitativamente sia l’accoglienza che il lavoro degli operatori di polizia che effettuano i servizi di vigilanza. All’attivazione parteciperanno, insieme al Prefetto e al Sindaco, anche i vertici delle Forze dell’Ordine, della Capitaneria di Porto, dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile locale. Poi ancora i rappresentanti dell’ASP, Protezione Civile, C.R.I., USMAF, UNHCR e Save the Children.

Tra l’altro, nel Punto-Crisi di Pantelleria presto sarà anche possibile effettuare i fotosegnalamenti dei migranti a cura della Polizia Scientifica e della Digos. Così sarà possibile rendere più veloci i trasferimenti verso le destinazioni indicate dal Ministero. Saranno infine potenziati i servizi di vigilanza a cura delle FF.OO.

>> Tutte le notizie di Stranieri in Italia

Clicca per votare questo articolo!
[Totale: 0 Media: 0]

assegno unico figli 2022

Bonus padri separati 800 euro chi può richiederlo e quali sono i requisiti necessari

Decreto Flussi 2021: il nulla osta deve essere rilasciato per le pratiche non ancora chiuse