in

“Ho cambiato casa. Come aggiorno il permesso?”

La domanda si presenta all’ufficio postale utilizzando il kit. Le spiegazioni dell’esperto

Ho cambiato casa e sul mio permesso di soggiorno per lavoro è indicato il vecchio indirizzo. Cosa devo fare?

Quando il cittadino straniero cambia casa, deve innanzitutto comunicare la variazione dell’indirizzo alla Questura competente entro 15 giorni attraverso una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, dopodichè deve chiedere l’ aggiornamento del permesso di soggiorno.

Per l’aggiornamento bisogna andare in un ufficio postale abilitato e ritirare l’apposito kit (una busta bianca con una banda gialla). 

Il kit contiene due moduli (modello 209): per l’aggiornamento è sufficiente compilare solo le sezioni n. 1 (barrare la casella n.10), 2, 3, 4, 7 (dove si inserisce il nuovo indirizzo) e 8 del modulo 1.  Bisogna quindi incollare sul modulo una marca da bollo da 14,62 euro e inserirlo nel kit insieme alla fotocopia di tutto il passaporto e al bollettino di pagamento di 27,50 euro per la stampa del permesso in formato elettronico. Il kit va quindi spedito alla Questura competente tramite l’ufficio postale (l’operazione costa 30 euro).

A questo punto bisognerà attendere due convocazioni in Questura, la prima volta per lasciare foto e impronte digitali, la seconda per ritirare il permesso aggiornato. Per verificare a che punto è l’esame della domanda ci si può collegare al sito www.portaleimmigrazione.it, cliccare su “area riservata stranieri” in basso a destra, inserire l’user id e la password stampati sulla ricevuta della domanda e cliccare su “conferma”.

 

Rosanna Caggiano 

Condividi su:

Miss Slovenia 2008, ecco le sedici finaliste

Calderoli: subito giro di vite contro i clandestini