in

Comunità. Premio per la traduzione del poema polacco “Messer Taddeo” di Adam Mickiewicz

Il 23 febbraio a Bologna si è svolta l’8a edizione del “Premio LILEC per la Traduzione Poetica”. Tra i premiati il prof. Silvano de Fanti per la traduzione italiana del poema “Messer Taddeo” di Adam Mickiewicz.

Roma, 25 febbraio 2021 – Il poema “Messer Taddeo” è stato scritto da Adam Mickiewicz in esilio a Parigi e pubblicato nel 1834. Racconta la storia d’amore tra Taddeo Soplica e Sofia, sullo sfondo della rivolta della città lituana di Soplicowo contro la dominazione russa, nell’arco di sole sei giornate tra il 1811 e il 1812.

Intrecciando le vicende familiari dei protagonisti con le rivendicazioni di un’ideale patria polacca, in un microcosmo sociale di straordinaria pregnanza, Mickiewicz dà vita a uno dei maggiori poemi epici della modernità.

Il poema tradotto da Silvano De Fanti in versi fluidi e incisivi ne rispettano ritmo e forza espressiva.

«Lituania, patria mia! Sei come la salute:

vi può apprezzare solo chi un giorno vi ha perdute,

Oggi la tua bellezza in tutto il suo incanto

mi appare e la descrivo, perché di te ho rimpianto».

La cerimonia di conferimento del premio al prof. Silvano de Fanti per la traduzione italiana del poema Messer Taddeo di Adam Mickiewicz (Marsilio Editori, 2018) si è svolta 23 febbraio a Bologna.

Giuria del Premio LILEC per la Traduzione Poetica: Stefano Arduini, Andrea Ceccherelli, Paola Maria Filippi, Giovanni Gentile Marchetti, Roberto Mulinacci, Alessandro Niero, Davide Rondoni, Gino Scatasta, Anna Soncini.

In collaborazione con Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna.

Fonte: instytutpolski.pl/roma

Nasz Świat (www.naszswiat.it)

L’Italia accelera le vaccinazioni anti covid: oltre 100mila dosi al giorno

bollettino Covid oggi 5 gennaio

Bollettino covid oggi, 25 febbraio: sono 19.886 i nuovi casi e il tasso di positività è pari al 5,6%