in

EXPO Milano 2015 festeggia la giornata dell’Albania

Musica e balli tradizionali, degustazione di prodotti tipici, Forum sul business. Il National Day nel padiglione criticato dalla comunità in Italia

 

Roma, 20 ottobre 2015 – Mentre EXPO Milano 2015 sta vivendo gli ultimi giorni, chi ha deciso di visitarlo ieri ha avuto una bella sorpresa dal padiglione dell’Albania. Tanto criticato dalla comunità albanese in Italia – chi lo ha visitato ne è uscito deluso per il suo vuoto: al centro un’istallazione che raffigura un mulino, circondata di schermi che trasmettono tutto il giorno immagini sulla natura, la cucina, il turismo dell’Albania – ieri ha offerto il suo meglio con le celebrazioni della Giornata Nazionale.

National Day è l’evento principale che tutti i paesi organizzano all’EXPO, durante il quale tutta l’attenzione è focalizzata sulla promozione del Paese sotto vari aspetti, come cultura, storia, tradizione, musica e folklore, gastronomia  e attrazioni naturalistiche e turistiche. Per l’Albania è stata scelta come National Day il 19 ottobre, giorno della beatificazione di Madre Teresa. 

Alla cerimonia di ieri ha partecipato una delegazione albanese di alto livello, capeggiata dal Ministro dello Sviluppo Economico, del Turismo, del Commercio e dell’Imprenditorialità, Arben Ahmetaj, e dalla ministra della Cultura Mirela Kumbaro.

Aprendo le celebrazioni, il ministro Ahmetaj ha parlato dei grandi passi avanti fatti dal paese nel nuovo secolo. “Abbiamo ereditato 15 anni fa un’immagine che non ci appartiene più. Ora l’Albania è un Paese fantastico, stabile, in cui l’economia sta migliorando” ha dichiarato lui, snocciolando dopo alcuni dati sulla buona performance dell’economia albanese dell’ultimo anno come la crescita economica (+2,8%) e le esportazioni agricole (+20%), l’iscrizione di 16 mila nuove imprese di cui mille straniere, delle quali la metà italiane o italo-albanesi. 

Invitando i presenti a visitare l’Albania e gli imprenditori a investire nel settore, il ministro ha messo l’accento sul turismo, sottolineando la bella natura e il clima mite, l’ospitalità albanese e il cibo bio, la vicinanza dall’Italia e i bassi costi dei servizi. 

Ma quello che ha ravvivato di più la giornata di ieri è stata la performance del gruppo folcloristico Modern Polyphony in danze tradizionali e musica albanese. I visitatori dell’Expo hanno gradito, inoltre, lo anche show cooking e le degustazioni di prodotti tipici albanesi. Mentre per gli imprenditori italiani e albanesi il clou della giornata è stato un business forum, l’obbiettivo del quale era rafforzare i rapporti commerciali tra i due paesi.

19 tetor, Dita e Shqipërisë në EXPO Milano (Shqiptariiitalise.com)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

Profughi. La maggior parte a Roma, Comuni siciliani campioni di accoglienza

Assegno di disoccupazione impossibile per 300 mila colf, badanti e babysitter