in

Guida. Ecco come funziona Babbel, la app per imparare le lingue

Cos’è Babbel?

Babbel è un’applicazione per l’apprendimento delle lingue che aiuta a parlare una nuova lingua facilmente. Secondo uno studio condotto da ricercatori della City University of New York (CUNY) e della University of South Carolina, Babbel è la app per imparare le lingue più efficace: 15 ore di studio con Babbel equivalgono a un semestre di spagnolo all’università. L’applicazione Babbel per l’apprendimento delle lingue su web, iOS e Android permette di imparare 14 lingue diverse in 8 lingue.

Le lezioni, essendo brevi, possono essere integrate facilmente nella vita di tutti i giorni e trattano argomenti utili nel mondo reale: potrete imparare come ci si presenta, come si ordina da mangiare o come organizzare un viaggio nella lingua prescelta. Babbel non ha annunci pubblicitari, perché utilizza un modello di business trasparente, basato su un abbonamento. Gli utenti sono sia allievi che clienti. L’obiettivo principale di Babbel rimane sempre quello di dare la possibilità di iniziare a parlare una nuova lingua. E funziona! Nel 2016, Fast Company Magazine ha riconosciuto Babbel come l’azienda più innovativa nel campo della formazione.

Chi può usare Babbel?

Con Babbel, tutti possono imparare una lingua. Ogni utente ha una ragione diversa che lo motiva all’apprendimento, ma tutti hanno una cosa in comune: vogliono flessibilità, per poter studiare quando vogliono e dove vogliono. Le motivazioni che spingono ad apprendere una nuova lingua sono le più varie. Dall’interesse generale per una lingua o cultura straniera al desiderio di comunicare durante un viaggio.

Si può anche essere spinti dal desiderio di mantenere la mente allenata, rinfrescare le competenze linguistiche apprese a scuola o migliorare le prospettive di carriera. In ogni caso, Babbel vi soddisferà a lungo termine: l’utente medio la utilizza infatti per un periodo di gran lunga superiore ai 12 mesi. A che età si può iniziare? Non c’è una risposta: Babbel viene infatti utilizzata sia dai giovani che dagli adulti. Da un sondaggio del 2016 è emerso che, in media, oltre il 30% degli utenti Babbel nel mondo ha un’età compresa tra i 55 e i 70 anni, un dato piuttosto sorprendente per un prodotto digitale.

Come imparare una lingua con Babbel

Vi renderete conto che Babbel è utile perché vi insegna una nuova lingua utilizzando dialoghi reali: non perderete tempo esercitandovi con regole, vocaboli e frasi astratti. Si inizia con il tipico “Ciao, come stai” e, gradualmente, si costruiscono dialoghi pratici, del tipo: “Come posso prenotare una stanza singola?”.

Imparare attraverso le conversazioni permette di apprendere anche il vocabolario, in modo sia attivo che passivo. Babbel stimola il cervello a creare connessioni, le nuove informazioni vengono infatti assimilate passivamente in base al contesto del dialogo. Inizierete poi a usare attivamente le parole apprese, avendo acquisito sufficiente sicurezza per iniziare a parlare fin da subito.

Ecco come iniziare a usare Babbel in quattro mosse:

1. Scegliete una delle 14 lingue offerte da Babbel. Avete sempre desiderato imparare il portoghese o rispolverare il vostro francese? Fatelo!

2. Completate il test d’ingresso gratuito per capire da che livello iniziare.

3. Provate a seguire una lezione: la prima è sempre gratuita.

4. Passate all’abbonamento a pagamento per avere accesso a tutti i corsi di lingua. Siete liberi di passare alle lezioni più avanzate o specifiche in qualsiasi momento.

Quali vantaggi offre Babbel?

Siete alla ricerca di opinioni su Babbel? Vi starete probabilmente chiedendo quali vantaggi offre. Babbel costa molto meno dell’abitudine di un caffè mattutino al bar, non ha pubblicità ed è stata creata da un team di esperti in didattica delle lingue, insegnanti e designer. Garantisce dunque un’esperienza di apprendimento di alta qualità, offrendo il miglior rapporto qualità-prezzo.

Noi di Babbel crediamo che il segreto per apprendere efficacemente qualsiasi lingua sia divertirsi. L’impegno e la disciplina saranno sempre fattori importanti, ma sentirsi davvero coinvolti è essenziale per assimilare le informazioni e sfruttare al massimo le capacità di apprendimento.

Ecco cosa potete aspettarvi da Babbel:

È studiata per supportare nell’apprendimento di tutte e quattro le competenze linguistiche (ascolto, lettura, scrittura e conversazione) con lezioni multimediali completamente interattive. C’è persino una funzione di riconoscimento vocale, che vi aiuta a migliorare la pronuncia.

Le applicazioni iOS e Android sono integrate con l’applicazione web. I progressi fatti vengono salvati e sincronizzati su tutti i dispositivi, così potrete studiare in qualsiasi momento e dove preferite.

Tutte ciò che avete studiato, viene archiviato nella funzione di Ripasso. Qui potete continuare a esercitarvi e assimilare meglio ciò che avete imparato, anche se decidete di disdire l’abbonamento a pagamento.

Per concludere: l’opinione su Babbel

Per riassumere questa recensione, possiamo dire che Babbel è il modo più avanzato per imparare una nuova lingua. I corsi sono infatti creati da un appassionato team di linguisti, educatori e autori professionisti. Le lezioni sono su misura per ogni lingua: potrete beneficiare di contenuti utili e ottenere il massimo risultato in termini di apprendimento.

Milano, il cognome più diffuso è il cinese Hu, superato anche “Rossi”

Bollettino coronavirus 12 agosto: situazione stabile negli ospedali con 22 pazienti ricoverati in meno e 4 persone in più in terapia intensiva