in

Appuntamenti veloci, mancano solo Roma e Milano

Chi chiede il rinnovo può sapere subito quando andare in Questura. La procedura estesa in tutta Italia Roma – 1 ottobre 2009 – Tranne che a Roma, Milano e l’Aquila, ormai chi chiede il permesso di soggiorno può sapere subito quando dovrà presentarsi in Questura per foto e impronte digitali.

L’appuntamento viene fissato all’ufficio postale, quando si consegna la domanda per il permesso, grazie a un’agenda elettronica condivisa tra Poste e la Questura. In questo modo si accorciano i tempi per il rilascio del permesso, perché si saltano le lungaggini per la convocazione e i disguidi dovuti a convocazioni mai partite o che si perdono per strada.

L’agenda condivisa è stata introdotto lo scorso aprile in via sperimentale a Firenze, Siena e Viterbo per poi estendersi tra giugno, luglio e settembre al resto d’Italia, e copre ormai cento provincie. Il servizio è disponibile in tutti gli uffici postali dotati di "Sportello Amico", che possono accettare le domande di rinnovo (clicca qui per trovare quello più vicino)

EP

Colf e badanti, contributi entro il 10

Regolarizzazione: ecco i dati definitivi