in

L’inchiesta: sono 4 milioni i migranti in Ue senza vaccinazione anti-Covid


Roma, 16 settembre 2021 – Il 70% degli europei sarebbe ad oggi vaccinato, secondo quanto dichiarato da Ursula Von Der Leyen, presidente della Commissione europea, ma almeno 4 milioni di immigrati irregolari presenti sul territorio europeo sono stati esclusi dalla vaccinazione.

Lo afferma un’inchiesta esclusiva dell’organizzazione internazionale The Bureau of Investigative Journalism di Londra (UK) e Repubblica.

La disparità di accesso ai vaccini tra i migranti irregolari e la popolazione generale europea è enorme. Questo, nonostante molte categorie di migranti abbiano maggiori probabilità di contrarre il coronavirus a causa delle loro condizioni di vita in luoghi spesso sovraffollati, dell’impossibilità di lavorare a distanza e per condizioni di salute di base spesso trascurate, un fattore che li rende sproporzionalmente più esposti al rischio di morire di Covid.

LINK PER APPROFONDIRE

Clicca per votare questo articolo!
[Totale: 0 Media: 0]

Regolarizzazione e lavoro nero, il fallimento della sanatoria: solo il 34% delle domande è stato analizzato

Von der Leyen: “Ora un nuovo patto sulla migrazione in Ue”