in

In cosa consiste il Cashback di Natale? Ecco la guida al “rimborso” dei nostri esperti

Roma, 2 dicembre 2020 – Dall’8 dicembre sarà possibile aderire al programma del cosiddetto Cashback di Natale, rimborso previsto dal Decreto 24 novembre 2020, n. 156, contenente il Regolamento attuativo della L. 160/2019 (consultabile al seguente link: http://www.dirittoegiustizia.it/allegati/MISE_regolamento.pdf)

Tale Regolamento prevede il rimborso del 10% di quanto speso, utilizzando sistemi di pagamento elettronici in negozi fisici per l’acquisto di beni di qualsiasi tipologia (generi alimentari, spese mediche, servizi, pagamento bollette, abbigliamento).

Quella di dicembre è la versione sperimentale del più generale piano, anche detto “bonus bancomat”, che prenderà avvio dal 1° gennaio prossimo e che offrirà, fino a giugno 2022, la possibilità di ottenere fino a 300 euro di rimborso (150 euro a semestre) nel corso del 2021.
Per accedere al bonus è sufficiente:

  • essere maggiorenni e residenti in Italia;
  • registrarsi sull’app “IO”, già testata per il “bonus vacanze”;
  • avere un’identità digitale (SPID);
  • possedere un codice fiscale;
  • indicare il proprio IBAN

In cosa consiste il Chaschback di dicembre
La misura in oggetto consiste in un rimborso di Stato, sotto forma di restituzione di una percentuale del denaro speso in almeno 10 operazioni di acquisto:

  • per l’acquisto di beni per uso personale (non quindi per l’esercizio della propria attività);
  • mediante strumenti di pagamento elettronici (Satispay, Paypal, bancomat, carte di credito, carte di debito..);
  • in negozi fisici, sono quindi esclusi gli acquisti online.

Identità digitale: come ottenere lo SPID (Servizio Pubblico di Identità Digitale)
Occorrerà munirsi anche dello Spid per accedere al Bonus di natale, e ai successivi in vigore da gennaio.

Occorre munirsi di un indirizzo e-mail, un numero di telefono cellulare e un documento di identità valido (anche il passaporto).
Alcuni gestori permettono di procedere di persona alla verifica dell’identità del richiedente (Poste Italiane ad esempio), in altri casi viene effettuata via webcam o tramite Carta d’Identità Elettronica o Firma Digitale.
Alla seguente pagina sono disponibili i siti degli “Identity Provider” (Poste Italiane, Aruba, Namirial…) che permettono, anche gratuitamente, di creare lo Spid: https://www.spid.gov.it/richiedi-spid.

Somma rimborsabile: massimo 150 euro per acquisti del valore massimo di 1500 euro

Coloro che faranno acquisti alle condizioni sopra indicate, potranno recuperare il 10% di quanto speso, fino al limite massimo di 15 euro ad operazione.
Quindi la somma massima recuperabile sarà di 150 euro su una spesa, complessiva in tutto l’arco il mese di dicembre, di 1500 euro.
Attenzione: ogni pagamento sarà considerato fino ad un massimo di 150 euro e non è ammesso fare più pagamenti per lo stesso acquisto per generare più transazioni, come specificato dal regolamento di attuazione.

Il rimborso sarà accreditato sul conto corrente indicato entro il 28 febbraio 2021.

Il Bonus proseguirà fino a giugno 2022: minimo 50 operazioni in sei mesi
Dal 1° gennaio 2021 a giugno 2022 si potrà richiedere il Bonus ordinario, che prevede però un minimo di 50 operazioni di acquisto a semestre.
Verrà applicato sempre il 10% di rimborso su una spesa complessiva, nei sei mesi, massima di 1.500 euro e varranno sempre il tetto dei 150 euro ad operazione e di 15 euro di rimborso ad operazione.
Queste le date per le restituzioni, tramite versamento sul proprio conto corrente: luglio 2021, gennaio 2022 e luglio 2022.

Rimborso speciale di 1500 euro per 100.000 consumatori
Oltre al bonus ordinario è stato varato anche un rimborso ulteriore, pari a 1500 euro a semestre, per i 100.000 consumatori registrati alla App IO che effettueranno più acquisti, con pagamenti elettronici.

Nota: sarà possibile inviare un reclamo, da presentare entro 120 giorni, per rimborsi sbagliati o non concessi, compilando un modulo che sarà reso a breve disponibile sul sito www.consap.it.

Articolo realizzato per Stranieri in Italia da: Federica Merlo, avvocato

Il dato. Uno straniero su dieci è iscritto ai sindacati Cgil, Cisl e Uil

Natalia Moskal, l’artista polacca e il suo tributo per il cinema italiano degli anni d’oro