in

Berisha, Hysaj, Manaj e gli altri… albanesi di serie A

Tra “immigrati” e seconde generazioni, il Paese delle Aquile è ben rappresentato nel calcio italiano. Ecco quelli in campo per la prima giornata di campionato

 

Roma – 25 agosto 2015 – È ricominciato il campionato italiano di Serie A e gli albanesi d’Italia, oltre a tifare ciascuno per la squadra del cuore, auspicano che i loro connazionali che vestono diverse maglie dei club italiani facciano bella figura. 

Il primo tra i calciatori albanesi a giocare è stato Etrit Berisha, portiere della Lazio (è alla sua terza stagione) e della Nazionale rossonera. Anche se non è riuscito a salvare la porta dalla palla di Mancosu del Bologna, dovrebbe essere contento perché la sua squadra ha vinto per 2-1 la prima partita di questo Campionato. Anche per merito suo: al 91’ ha salvato con una bellissima parata su Brighi  la porta biancoceleste. 

Alla prima partita della Lazio mancava Lorik Cana, il più amato forse dalla comunità, che veste la maglia biancoceleste dal 2011. Si vocifera che interessi a club francesi, inglesi e tedeschi, ma finora rimane con l’aquila laziale sul petto (oltre a quella nera albanese). Si dice inoltre che sta valutando la migliore nuova squadra in cui inserirsi come leader di spogliatoio e con un ruolo importante sul campo, cose che a Roma gli sono riuscite benissimo. 

Nella partita Sassuolo-Napoli, è sceso in campo Elseid Hysaj. Non sarà entusiasta del risultato, il suo Napoli ha perso 2-1, ma è senz’altro felice di realizzare un suo sogno, quello di giocare con una delle più forti squadre della Serie A. Ha stipulato solo poche settimane fa un contratto che lo lega al club partenopeo per 5 anni. Lui, venuto da piccolo in Italia con la famiglia, è vissuto a Empoli e ha giocato con il club cittadino, prima tra i giovanili e poi nella prima squadra. Con l’Empoli fece anche il suo debutto in Serie A, il 31 agosto 2014. 

Empoli-Chievo, finita 1-3, ha visto tra gli ospiti anche Përparim Hetemaj, centrocampista 28-enne kosovaro che gioca con la nazionale finlandese. Hetemaj gioca con il Chievo dal giugno 2011, mentre nel campionato italiano è arrivato nel 2010 nelle file di Brescia.

In Inter-Atalanta, è entrato negli ultimi minuti di gioco anche l’attaccante Rey Manaj, il primo calciatore albanese a far parte nel club nerazzurro. Nato a Lushnje nel febbraio 1997, venuto in Italia con la famiglia da piccolo, è cresciuto come calciatore nelle giovanili di Piacenza e Sampdoria, per passare all’Inter a metà luglio scorso.

Del giovane albanese, gli esperti di calcio parlano benissimo: talento puro, attaccante geniale, promessa del calcio. In Italia ha già stabilito un record in Lega Pro: l’11 ottobre 2014, a soli 17 anni e 7 mesi realizza un gol diventando il più giovane calciatore ad aver mai segnato in questo torneo. A marzo 2015 ha debuttato con la Nazionale Albanese Under-21. 

E alla fine, c’era un albanese anche nella partita Palermo-Genoa, il portiere Samir Ujkani che però è rimasto in panchina. Non in quella del Palermo, ma del Genoa, visto che a metà luglio scorso ha sottoscritto un contratto trienale con la squadra del capoluogo ligure. 

Ujkani è di quei calciatori che, dopo aver fatto parte per alcuni anni alla Nazionale albanese, appena il Kosovo ha potuto avere la sua rappresentanza di calcio, è passato a difendere la porta della Nazionale kosovara. 

Keti Biçoku
Shqiptariiitalise.com

 

Shqiptarë të Serisë A (Shqiptariiitalise.com)

 

Condividi su:

Ho avuto un figlio, è italiano. Posso avere anche io la cittadinanza?

Gentiloni: “Servono asilo europeo e ingressi legali, nessuno ci bacchetti”