in

Bonus cultura: a chi spetta, come richiederlo ed entro quando

Roma, 16 luglio 2021 – Il 31 agosto scadrà la possibilità di fare domanda per il bonus cultura di 500 euro. Indirizzato a tutti i nati nel 2002, sono più di 368 mila i beneficiari del contributo con oltre 50,5 milioni di euro spesi. Vediamo nel dettaglio come poter usare questo incentivo.

Bonus cultura, come poterlo utilizzare

Il bonus cultura può essere utilizzato per molteplici acquisti. Si va dai libri alle attività legate alla musica, al cinema, al teatro, alla danza. Poi ancora si può sfruttare per entrare nei musei, per visitare monumenti e parchi archeologici, per accedere a eventi culturali, corsi di musica, teatro, lingue straniere e per comprare prodotti dell’editoria audiovisiva. Inoltre, da quest’anno, può essere utilizzato anche per gli abbonamenti ai quotidiani, sia in formato digitale che cartaceo.

Per ottenerlo è necessario registrarsi alla piattaforma 18app, tramite l’indirizzo internet 18app.Italia.it. Per autentificarsi è obbligatorio inserire lo Spid, e in seguito vengono generati automaticamente i buoni sotto forma elettronica con il proprio codice identificativo. Ciascun buono, infatti, è individuale e nominativo: può essere speso esclusivamente dal beneficiario registrato. E’ possibile presentarlo sia in versione cartacea, quindi stampato, che in formato pdf tramite i propri dispositivi. Il bonus cultura, inoltre, è spendibile in tutto il territorio italiano, ma solamente nei negozi che aderiscono all’iniziativa. E’ possibile conoscere tutti i punti vendita consultando la piattaforma 18app.

Infine, non ci sono limiti di spesa per il singolo acquisto, tuttavia non si possono acquistare più di una unità dello stesso bene o servizio.

>> Tutte le notizie di Stranieri in Italia

Clicca per votare questo articolo!
[Totale: 0 Media: 0]

bollettino covid oggi 16 luglio

Bollettino covid 16 luglio: quindici regioni comunicano zero lutti

Bollettino covid 19 luglio, Cartabellotta: “Aumenteranno i contagi ma non le ospedalizzazioni (grazie al vaccino)”