in

Convivenza di fatto: indicazioni sugli adempimenti anagrafici

Con la circolare n° 7/2016, il Ministero dell’Interno ha fornito le prime indicazioni necessarie per l’adempimento anagrafico in materia di convivenze di fatto, specie per l’accertamento della stabile convivenza che deve essere riferito dalla dichiarazione anagrafica.

In particolare, con la circolare, il Ministero ha stabilito che l’attività degli uffici anagrafici si limita all’iscrizione delle convivenze di fatto, alla registrazione dell’eventuale contratto di convivenza, ed il rilascio delle relative certificazioni. In merito a queste ultime, si è stabilito che le stese dovranno contenere i dati contrattuali registrati nelle schede anagrafiche dei conviventi, garantendo il rispetto alla dignità e alla privacy degli interessati.

SCARICA LA CIRCOLARE

Cittadinanza, i figli delle coppie miste sono automaticamente italiani?

Carta blu, tempi più brevi grazie a un accordo tra ministero e Confindustria