in

CRISI ECONOMICA: LOY (UIL), ANCHE DA FMI ALLARME OCCUPAZIONE ITALIA

Roma, 1 ott. – (Adnkronos) – "Le stime del Fmi, implacabilmente, collimano con tutte le previsioni sul tema dell’occupazione e della perdita dei posti di lavoro". E’ il segretario confederale della Uil, Guglielmo Loy a commentare cosi’ le stime sulla disoccupazione del Fondo monetario. "Non puo’ consolare il fatto che l’Italia si collochi nella fascia media europea perche’ le criticita’ del nostro paese sono note: differenziazioni territoriali enormi (il sud); una quota consistente di lavoro debole e piu’ esposto alla crisi (giovani e immigrati); un’inesistente cultura della politica attiva del lavoro (ricollocazione); un tasso di lavoro irregolare altissimo; il basso livello di consumi interni", commenta ancora. "A queste criticita’, insieme al rafforzamento degli strumenti di protezione sociale, si deve rispondere presto e bene per evitare che centinaia di migliaia di persone si trovino senza lavoro e, quindi, senza reddito", conclude.

Condividi su:

Regolarizzazione: ecco i dati definitivi

PESCA: ZAIA, DOPO EGITTO ALTRI ACCORDI IN AREA MEDITERRANEA