in

Immigrati, migliaia soccorsi nel week-end: recuperate 10 vittime

Continua l'ecatombe di persone che perdono la vita nel tentativo di attraversare il Mediterraneo

Palermo, 4 maggio 2015 – Non si arresta nel Canale di Sicilia il flusso di migranti provenienti dal nord Africa e continua l'ecatombe di persone che perdono la vita nel tentativo di attraversare il Mediterraneo. Sono circa 4mila le persone salvate lo scorso weekend e dieci i cadaveri recuperati dai mezzi impegnati nelle operazioni di soccorso. Soltanto sabato sono state soccorse 3.690 migranti al largo della Libia.

Le motovedette CP 304 e CP 311, dopo aver salvato 325 persone hanno fatto rotta verso Lampedusa. Anche la motovedetta CP 324, con a bordo 88 migranti tratti in salvo dal rimorchiatore Med Otto, ha fatto rotta verso la maggiore delle Pelagie. Ieri la nave Bettica della Marina Militare e' stata impegnata tutto il giorno in continue operazioni di soccorso a barconi in difficolta' con circa mille persone a bordo.

La nave Vega, dopo aver soccorso 675 migranti ha fatto rotta verso il porto di Augusta. La nave Bersagliere, invece, con a bordo 778 persone ha fatto rotta verso Reggio Calabria. Sono 93 invece i migranti salvati da nave Foscari, mentre 78 sono stati recuperati dalla nave Borsini. Il Rimorchiatore Asso, invece, si e' diretto a Pozzallo con a bordo 29 migranti salvati nel Mediterraneo.
 

Condividi su:

Furlan (Cisl): “Dobbiamo accogliere e dare rifugio”

Lampedusa a Venezia. Una barca di carta per le tragedie dei profughi