in

Renzi: “Impieghiamo i richiedenti asilo in lavori utili alla comunità”

“I sindaci dei piccoli comuni chiedono di non lasciare queste persone tutto il giorno a fumare davanti al bar. Buon senso”

Roma – 15 febbraio 2016 – Accogliere i profughi, ma anche impiegarli in lavori socialmente utili. Sarebbe quello che chiedono gli italiani a Matteo Renzi, a giudicare dalla “enews” pubblicata stamattina dal Presidente del Consiglio sul suo sito personale. 

Renzi aveva sollecitato  commenti e critiche via mail sui suoi primi due anni di governo e proposte sulle cose da fare. Gli hanno risposto “oltre diecimila persone”.  “Sull’immigrazione – scrive –  insistete in tanti sulla necessità di dare asilo a chi lo merita, ma anche di impiegare i richiedenti in forme di lavori utili alla comunità”. 

Questo dei lavori utili, aggiunge, è un “tema da sempre caldissimo e su cui ci hanno sempre richiamati il ministro Poletti e tanti sindaci, soprattutto di piccoli paesi, che dicono: “Dateci un modo per non lasciarli tutto il giorno a fumare davanti al bar”. Come sempre gli amministratori dei piccoli comuni sono i più dotati di buon senso di tutti”.

Renzi però non spiega come e a che condizioni  i profughi potrebbero lavorare per la comunità. Ad oggi diverse prefetture hanno firmato  protocolli che consentono ai richiedenti asilo di fare volontariato. Lavoro gratuito, quindi. Il “buon senso” di cui parla il premier è tutto qui?

 

Condividi su:

Assegni dei Comuni per maternità e famiglie numerose, così nel 2016 

Cittadinanza. Stop per un giorno alle domande online, ci sono i flussi