in

Sicilia: operazione Mare Nostrum, soccorse mille persone in 24 ore

Nella sola giornata di ieri mezzi della Marina militare e della Capitaneria di porto hanno salvato altre 823 persone

Roma, 3 gennaio 2014 – Sono oltre mille i migranti soccorsi nelle acque a sud di Lampedusa dai mezzi interforze dispiegati nell'ambito dell'operazione Mare nostrum.

Mentre alle 22.00 arrivavano in porto ad Augusta i 233 migranti soccorsi il primo gennaio, nella sola giornata di ieri – riferisce una nota – mezzi della Marina militare e della Capitaneria di porto hanno infatti salvato altre 823 persone: 207 da nave Urania; 292 da nave Sirio; 100 da Motovedette CP303; 88 da Motovedette CP403; 136 (delle quali 20 donne e 46 minori) da nave San Marco.

Gli elicotteri imbarcati sulle navi della Marina Mmlitare e l'Atlantic del 41* Stormo dell'Aeronautica decollato da Sigonella con equipaggio misto Marina e Aeronautica, hanno avvistato ieri pomeriggio i natanti in precarie condizioni di galleggiamento e sovraccarichi di uomini, donne e bambini. Il pattugliatore Sirio e la corvetta Urania, con il supporto delle motovedette 303 e 403 della Capitaneria di Porto, hanno soccorso 687 migranti provenienti da paesi africani e asiatici come Egitto, Pakistan, Iraq e Tunisia.

I migranti saranno trasferiti oggi sulla nave anfibia San Marco unendosi alle 136 persone soccorse ieri. San Marco raggiungera' domani mattina il porto di Augusta per lo sbarco dei soccorsi, come da indicazioni del minsitero dell'Interno.
 

Condividi su:

Garante dei detenuti: “Doverosa la chiusura del Cie di Modena”

Vescovo di Caltagirone: “La politica smetta di usare gli immigrati”