in

Immigrati. De Poli (Udc): “Ok quote ma rivedere anche Dublino”

"Il principio stabilito di chi prima accoglie poi gestisce va azzerato senza indugi"

Roma, 17 giugno  2015 – "Oltre all'introduzione delle quote, su cui mi auguro si registrerà un allentamento da parte di Francia e Regno Unito, l'Ue tutta e il governo aprano un tavolo per rivedere in tempi rapidi il regolamento di Dublino III".

Lo ha dichiarato il vicesegretario nazionale vicario dell'Udc Antonio De Poli.

"E' evidente che in una situazione di tale emergenza per l'Italia, il principio stabilito di chi prima accoglie poi gestisce va azzerato senza indugi – ha aggiunto -. Tutti i nostri partner europei devono farsi carico del continuo flusso migratorio proveniente dalla regione nordafricana e mediorientale".
 

Sindaco di Venezia: “Non accettiamo più un solo immigrato”

Filippini in festa per il giorno dell’Indipendenza, “nuove sfide”