in

È possibile viaggiare all’estero con la ricevuta permesso di soggiorno? Dove posso recarmi e che cosa devo portare con me?

Roma, 2 luglio 2021 – I cittadini stranieri con permesso scaduto in fase di rinnovo, richiesto entro 60 giorni dalla scadenza, possono recarsi esclusivamente nel proprio Paese, portando con se il titolo di soggiorno e la ricevuta della richiesta di rinnovo, oltre che il passaporto.

E’ pero importante ricordare che, mentre è possibile uscire dalla’Italiana e far rientro da due frontiere diverse, non è possibile attraversare altre frontiere dell’area Schengen – che ricomprende i 26 Paesi Europei che hanno abolito i contratti alle frontiere interne – e quindi fare scali intermedi tra l’Italia e il proprio Paese.

Non è quindi possibile viaggiare per qualsiasi motivo, salvo autorizzazioni specifiche, negli altri Paesi che hanno firmato l’Accordo di Schengen, fino al rinnovo del titolo di soggiorno.

In caso di necessità ed urgenza, invece, ad esempio per motivi di lavoro, salute o famiglia, la Questura competente potrà rilasciare un permesso di soggiorno cartaceo – anche prima della chiusura del procedimento relativo al rinnovo del titolo scaduto – per permettere al cittadino straniero di circolare negli altri Paesi del cosiddetto Spazio Schenghen.

Ugualmente, anche coloro che sono muniti del solo visto di ingresso e che stanno aspettando il primo rilascio di permesso, possono viaggiare unicamente tra Italia e il proprio Paese di origine, salvo che siano muniti di “Visto per lunga durata”, che permette di viaggiare anche negli altri Stati e stare negli stessi fino a 3 mesi, nel periodo di validità del visto.

Articolo realizzato per Stranieri in Italia da: Federica Merlo, avvocato

Clicca per votare questo articolo!
[Totale: 4 Media: 5]

Bonus sulle bollette, gli sconti iniziano oggi: chi ne ha diritto e come ottenerlo

Francia attentato

Francia. Macron: “La società si sta dividendo su base razziale”