in

Iryna Sydorenko. Lo stile ucraino in Italia durante la pandemia

La vita di tutti giorni detta le tendenze della moda e la pandemia non fa eccezione. Le mascherine etniche di Iryna Sydorenko non solo ti proteggeranno dall’infezione da coronavirus, ma miglioreranno il tuo umore.

Roma, 9 marzo 2021 – La mascherina è parte di ogni nostro outfit nel corso di ultimo anno. Ci protegge dal covid, ma allo stesso tempo… nasconde il nostro sorriso. E senza un sorriso, la nostra personalità sembra essere cancellata.

Le mascherine, però possono essere anche degli accessori alla moda che esprimono la nostra identità e la nostra personalità.

La stilista ucraina Iryna Sydorenko vive a Roma e crea coprimascherine ricamate con gli ornamenti che stanno a cuore di ogni ucraino.

Ateglier di capolavoori ricamati

Iryna si è laureata in Ucraina all’Università Nazionale di Tecnologia e Design a Kyiv.

Le piacevano particolarmente i vestiti etnici, così ha aperto il suo laboratorio di cucito, specializzato in vestiti ricamati per bambini e adulti che rispecchiano in chiave moderna le tradizioni del popolo in ucraino.

I capi della stilista sintetizzano funzionalità ed estetica. 

“I miei capi ricamati non sono solo belli, sono anche comodi da indossare. La difficoltà nel creare questi vistiti è trovare un giusto equilibrio fra la tecnica del ricamo e la stoffa da utilizzare” – spiega Iryna Sydorenko.

Lo stile ucraino durante pandemia

Quando Iryna Sydorenko si è trasferita in Italia, ha portato con sé la sua manualità da stilista e le macchine da cucire. Con l’inizio della pandemia di coronavirus e la carenza di maschere protettive Iryna ha iniziato a cucirle per i suoi conoscenti. “Una volta ho pensato: forse agli ucraini in Italia piaceranno le maschere ricamate” – ricorda la stilista. Ora le sue coprimaschere impreziosite con il ricamo vanno di moda nella comunità ucraina in tutta Italia.

Le persone che le indossano si distinguono dalla folla, perché le mascherine ricamate regalano agli ucraini buon umore e quindi migliore immunità! Le maschere sono lavabili, decorati con ornamenti ucraini decorativi e all’interno c’è un filtro protettivo in TNT. I prodotti di Iryna sono stati presentati alla fiera natalizia di beneficenza di quest’anno a Roma.

Un sogno nel cassetto – creare il proprio marchio

Iryna Sydorenko vede il suo futuro in Italia e sogna creare qui il proprio marchio di sartoria “Aniri-Fashion” specializzato in ricami individuali. Per realizzarlo ha già fatto i primi passi.

Vi invitiamo a visitare la sua pagina FB o IG.

Oltre ha diverse macchine da cucire, e vorrebbe in un futuro prossimo acquistarne una da ricamo.

Iryna è appassionata del suo lavoro. “Non mi piacciono i capi in produzione seriale. I miei abiti sono realizzati su misura e sono unici nel loro genere. Spesso sono ricamati a mano e per questo diventano delle vere opere d’arte”.

La bravura della stilista nella progettazione di capi di abbigliamento o di accessori per la moda soddisferà le richieste di ogni persona che ama lo stile con un carattere etnico.

Marianna Soronevych

Cittadini rifugiati e apolidi: come richiedere la cittadinanza italiana per residenza

Bollettino covid oggi, 9 marzo: crolla di 2 punti il tasso di positività