in

Laarni de Silva: “Ho inseguito la musica dalle Filippine in Italia”

Quando è arrivata qui ha fatto la colf, ma non ha mai perso di vista il suo sogno. Oggi insegna a tempo pieno nella sua scuola 

 

Milano – 24 novembre 2015 – Anni fa, come tanti filippini, anche Laarni de Silva, 39 anni, laureata in Tecnologie Mediche e Musica Classica (pianoforte) ha dovuto lasciare la propria famiglia e la sua professione per cercare un futuro migliore in Italia, a Milano. Ha accettato la nuova sfida lavorando come colf, ma intanto non ha mai abbandonato la passione per la musica.

Suona nelle messe alla Chiesa del Carmine e per le occasioni speciali anche nel Duomo di Milano, in quello di Como e a Lourdes. Nel 2010 crea un coro e inizia a lavorarci part time. La sua prima conquista musicale a Milano è il concerto di beneficienza  ‘La Nuova Generazione è vintage’. I suoi 12 alunni suonano e cantano vecchie canzoni. Un altro concerto segue a Piacenza. Pur troppo, dopo il concerto un incidente stradale le causa un danno fisico che le impedisce di continuare a svolgere il lavoro da colf.  

“Dopo l’incidente – racconta ad Akoaypilipino.eu – ero preoccupata per il mio futuro. E ho pensato perché non insegnare musica full time? Durante la terapia ho programmato tutto. Vorrei che i miei futuri alunni, oltre la tecnica e teoria, imparino veramente ad amare la musica divertendo, che possano suonare e cantare con il cuore e anima e riescano a trasmettere l’amore e la gioia al loro pubblico. Per questo, la scuola si chiama “Learn and have fun with music”.

Oggi  Laarni de Silva insegna ad alunni filippini tra i 5 e i 18 anni. 

Hai avuto difficoltà? 

“Nel 2013, ho ufficialmente aperta la mini-scuola di musica. La parte burocratica, l’affronta il commercialista, come registrazione, documentazione etc… Non è stato facile, secondo me le difficoltà e problemi fanno parte di ogni decisione.  Trovare delle persone che credano in te e nelle tue capacità, far capire ai genitori che tutto ha il suo tempo e i sogni si realizzano nel tempo giusto,  sono stati per me ostacoli da affrontare”.

La scuola ha solo 2 anni, ha già fatto delle conquiste?

“Nel 2014, i ragazzi hanno avuto l’esperienza di partecipare come un gruppo al casting online di Got Talent, poi sono stati scelti a partecipare a Rimini. Nel 2015, hanno partecipato al Junior Talent Lab poi al Tra sogno e Realtà e sono stati semifinalisti a Abano Terme, Padova dove i concorrenti sono più di 600 da tutta Italia. Poi sono stati scelti tra i 120 per partecipare a Roma come finalisti questo mese. Da qui, siamo diventati veramente una famiglia. Oltre l’esperienza abbiamo vinto il rispetto e l’autostima e ho visto che hanno cantato e suonato dal profondo del loro cuore. Per me, abbiamo già stravinto!”  

I sogni di Laarni per la scuola non finiscono qui. Vuole anche anche un mini orchestra, classica e rock, e perché no, anche un band.  

“L’integrazione passa anche per l’amore per musica. Tramite la nostra scuola riusciamo a trasmettere le nostre radici, la nostra tradizione e la nostra cultura filippina che ama tanto la musica”.

Pia Abucay Gonzalez

Mula colf sa Music teacher, ang talambuhay ni Laarni 
(Akoypilipino.eu)

Condividi su:

Scuola. 805 mila figli di immigrati tra i banchi, 1 su 2 è nato qui

Cittadinanza onoraria ai minori stranieri. Giovanardi: “E le regole?”