in

Liliia Mochula e la sua “scultura da vivere”, per adulti e bambini

La giovane artista ucraina vince un concorso con “Punti di vista”. Ora potrà realizzare la sua opera in una città italiana: “Una grande soddisfazione, ma cerchiamo sponsor…”

 

 

Cuneo – 22 settembre 2015 – Il 19° Concorso internazionale “Scultura da vivere” ha premia studentessa ucraina dell’Accademia di Belle Arti di Roma Liliia Mochula. Adesso potrà realizzare una sua scultura in grandezza naturale che sarà collocata in una delle città d’Italia.

Il concorso, con lo scopo di promuovere la scultura e il suo inserimento nell’ambiente naturale urbano, ha visto la partecipazione di 31 bozzetti realizzati da altrettanti studenti di Accademia di Belle Arti Italiane e straniere. Progetti scultorei basati sul tema libero “Scultura per la Città”.

L’ opera progettata da Liliia Mochula, intitolata “Punti di vista”,  si caratterizza per un compatto blocco di materia attraverso il quale è tuttavia possibile un attraversamento visivo mediante una pluralità di “punti di vista” sul contesto urbano. È costituita da un blocco di travertino classico romano di 3 metri di lunghezza, 2 di  altezza e 1 di larghezza, formato da tre elementi di un metro ciascuno, legati tra loro da tubi di acciaio pieno che ne garantiscono la solidità e la stabilità, inoltre tutti gli spigoli verrano  levigati e leggermente arrotondati. L’opera è collocata direttamente a terra, con idonea spianatura del piano di appoggio, l’erba che le crescerà intorno fa parte del risultato finale.

“Voglio realizzare un’opera fruibile dai cittadini di oggi e quelli di domani. Per i più piccoli attraverso il gioco, possono infatti passare da una parte all’altra le finestre e aperture più ampie, e per i più grandi attraverso l’osservazione: sdraiati sull’erba possono  scoprire scorci della città visti spesso distrattamente, di qui il titolo punti di vista” spiega l’artista.

Liliia Mochula, nata a Ternopil, Ucraina, ha cominciato a studiare l’arte in patria, poi si è trasferita a Roma per continuare il suo percorso.  Attualmente è al terzo anno dell’Accademia di Belle Arti di Roma. “Ho deciso a studiare a Roma perchè è  il posto migliore al mondo da punto di vista artistico. È già il secondo anno di seguito che vinco una borsa del fondo Laziodizu, che mi permette studiare e vivere qui”.

“Ora sara un anno molto impegnativo, Devo realizzare la scultura a grandezza naturale che sara collocata in una delle città d’Italia, – dice Mochula – è una grande soddisfazione per me. Ma sto cercando chi è disposto a sostenere finanziariamente l’opera. Siccome il progetto è abbastanza grande, la borsa non lo coprirà completamente”.

Marianna Soronevych
Gazetaukrainsa.com

Лілія Мочула – переможниця італійського конкурсу молодих скульпторів (Gazetaukrainska.com)

 

 

 

Condividi su:

Mio fratello ora è italiano. Posso avere un permesso di soggiorno?

Sì a maggioranza al ricollocamento di 120 mila profughi nell’Ue