in

“Io sono persona – dalla migrazione come sofferenza, alla mobilità come diritto (Palermo 13-15 marzo 2015)

COMUNICATO STAMPA

PALERMO PER L'INTEGRAZIONE CON “IO SONO PERSONA”

NON SOLO SUPERAMENTO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO,
MA ANCHE IMPEGNO DI PALERMO PER UNA VITA DIGNITOSA DEL MIGRANTE,

GENITORE DEL CITTADINO DI DOMANI”

Anche il Consigliere Giusi Scafidi, Presidente della Quarta Commissione Consiliare – Politiche Sociali, sostiene la tre giorni dedicata alla migrazione e organizzata dal Comune di Palermo. 

"Io sono persona – dalla migrazione come sofferenza, alla mobilità come diritto" si terrà a Palermo da venerdì 13 a domenica 15 marzo, presso la sala De Seta ai Cantieri culturali della Zisa ed è stata presentata questa mattina a Villa Niscemi.

“Condivido pienamente la posizione del Sindaco Orlando sulla necessità di sancire il diritto inalienabile alla mobilità, per poter essere cittadini dei paesi in cui si vive andando oltre i limiti imposti dal permesso di soggiorno – dice Scafidi. – E aggiungo che, oltre a pensare al superamento di quel foglio di carta che impedisce il libero spostamento degli individui, la politica e la società civile devono impegnarsi affinché chi giunge in Italia viva in modo dignitoso.”

“Sulle nostre coste e nelle nostre città arrivano quotidianamente i genitori dei cittadini di domani – continua Scafidi – ma anche giovani che saranno il nostro futuro. Una risorsa, non un problema. Persone da inserire nel nostro tessuto sociale, non da emarginare. Palermo, organizzando questo ciclo di incontri, si afferma ancora una volta come città all'avanguardia sulle tematiche dell'accoglienza e dell'uguaglianza.”

 

Condividi su:

Incontro dibattito “Donna e straniera” (Roma, 16 marzo 2015)

Cibo per la vita, cibo per la pace. Scegli tu il futuro del pianeta (Foligno, 13, 19 e 30 marzo 2015)