in

Global compact, crisi di governo in Belgio

Roma, 10 dicembre 2018 – Il premier belga Charles Michel “ha preso atto” delle dimissione dei ministri dell’Alleanza nazionalista neo-fiamminga N-Va, in contrasto con la decisione del governo sull’approvazione sul Patto sui migranti Onu. Lo riferiscono i media locali. Il N-Va chiedeva “perlomeno l’astensione sul patto”. Il premier ora dovrà guidare un governo minoritario. Le elezioni legislative sono programmate per maggio 2019. I ministri dimissionari, tuttavia, non hanno ancora formalizzato ufficialmente la propria decisione.

Condividi su:

Censis: l’Italia incattivita, migranti capro espiatorio

Migranti. Cara Italia: ‘Unire le forze per difendere i diritti’