in

L’annuncio. ‘Baobab Experience non chiude, da Salvini solo spot’

Roma, 16 novembre 2018 – Baobab Experience non chiude. Anzi va avanti più che mai. I responsabili del centro di accoglienza migranti, a Roma, dopo lo sgombero avvenuto vicino alla Stazione Tiburtina, il 13 novembre, hanno convocato una conferenza stampa per fare il punto sul loro lavoro, per annunciare iniziative e per denunciare, dicono, la politica di Salvini dettata da spot elettorali.

Andrea Costa è il coordinatore attiviste e attivisti di Baobab. Spiega, “Noi pensiamo che con lo sgombero non si risolva niente, apprezziamo lo sforzo fatto dal Comune di Roma: 130 persone sono state ricollocate. Però ci chiediamo come mai la sera prima di uno sgombero si riescano a trovare questi posti e quando noi quotidianamente chiamiamo il dipartimento sociale per segnalare l’arrivo di migranti, il posto invece non si trova mai”. Poi arriva la rassicurazione, più forte che mai: “Baobab experience non chiude, è il momento adesso di schierarsi e fare un salto di qualità sulle politiche di immigrazione. Insieme ad altre forze che hanno dato vita alla bella manifestazione di sabato scorso, continueremo a stare a loro fianco. Sgomberi come questo semmai ci rafforzano”.

Condividi su:

La relazione. Csm: il decreto sicurezza è incostituzionale

Biffoni (Anci): ‘C’è il rischio dello smantellamento del sistema Sprar’