in

Corte Ue condanna l’Ungheria: “Violato il diritto Ue su asilo e rimpatri”

Roma, 17 dicembre 2020 – “L’Ungheria è venuta meno agli obblighi del diritto dell’Unione in materia di procedure di riconoscimento della protezione internazionale e di rimpatrio di cittadini di Paesi terzi il cui soggiorno è irregolare”.

Questo quanto stabilito dalla Corte di giustizia della Ue in una sentenza. In particolare ha violato del diritto dell’Unione per “la limitazione dell’accesso alla procedura di protezione internazionale, il trattenimento irregolare dei richiedenti in zone di transito nonché la riconduzione in una zona frontaliera di cittadini di Paesi terzi il cui soggiorno è irregolare, senza rispettare le garanzie della procedura di rimpatrio”.

Razzismo in PSG-Basaksehir: grazie a una telefonata Demba Ba e Coltescu si sono chiariti

Covid: via alle vaccinazioni in Europa fra 10 giorni