in

La Bellanova apre alle regolarizzazione per gli immigrati dell’edilizia: “Discussione in parlamento”

Roma, 19 maggio 2020 – Il ministro Teresa Bellanova è tornata a parlare della regolarizzazione, affermando che a suo parere questa avrebbe dovuto essere estesa anche agli stranieri irregolari operanti nell’edilizia.

Ieri sera, durante un’intervista a Zapping, trasmissione radiofonica in onda sulle frequenze di Radio 1 la Bellanova ha affermato che “avrebbe esteso la regolarizzazione anche ai lavoratori dell’edilizia, dove c’è un caporalato altrettanto violento, così come nella logistica”.

“Su questo c’è stata un’opposizione delle altre forze politiche, ma io spero si possa recuperare nel percorso parlamentare perché noi dobbiamo riconoscere a tutte le persone che sono in Italia e che lavorano in nero la possibilità di lavorare in modo regolare. Il caporalato indebolisce i lavoratori italiani perchè l’impresa malata schiaccia quella sana”, ha aggiunto.

Infine la Bellanova ha voluto precisare che l’accordo sui migranti non subirà alcuna variazione. “Sugli immigrati l’intesa politica c’è e quindi non c’è da ritornarci su”, ha dichiarato. “La Ragioneria e il Mef stanno invece facendo un lavoro di rifinitura e spero che a momenti il testo del dl Rilancio sia reso pubblico”.

ASCOLTA L’INTERVISTA

Papa Francesco: “La pandemia ci fa capire la precarietà dei migranti”

Il commento. È questa la regolarizzazione di cui l’Italia aveva bisogno?