in

Lamorgese: “Rafforzati controlli sui flussi dei migranti al confine sloveno”

Roma, 8 settembre 2020 – “Il Viminale tiene alta l’attenzione sui flussi dei migranti irregolari in arrivo anche al confine sloveno. Infatti, sono stati rafforzati i dispositivi di controllo in un’ampia fascia di territorio anche con l’ausilio di personale militare e sono continue le interlocuzioni tra prefetti ed amministratori locali per mettere in campo tutte le iniziative necessarie a garantire la sicurezza sanitaria dei cittadini, che per il ministero dell’Interno rappresentano una priorità”.

Lo afferma il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, in un’intervista al Messaggero Veneto di Udine.

“È evidente – aggiunge il ministro che oggi sarà a Trieste – che, con l’emergenza Covid, la gestione del fenomeno migratorio, anche in Friuli Venezia Giulia, è aggravata dalle difficoltà organizzative legate all’esigenza di trovare spazi adeguati per garantire l’isolamento e la sorveglianza sanitaria dei migranti in quarantena”.

Integrazione. Sbarca al festival del cinema di Venezia il docu-film “Siamo qui da vent’anni”

Migranti. Sicilia, scoperto gruppo di trafficanti di uomini, 14 fermi