in

Lavoro: in Italia un’impresa su dieci è guidata da immigrati

Roma, 6 aprile 2021 –  In Italia una impresa su dieci è straniera. L’imprenditoria immigrata è una realtà che guida oltre 630mila aziende, di queste 3 su 4 sono individuali. In aumento sono in particolare gli imprenditori provenienti da Nigeria, Pakistan e Albania, mentre sono in calo più marcato quelli originari della Cina e del Marocco che, comunque, insieme alla Romania restano in termini assoluti la business community straniera più numerosa nel nostro Paese.

E’ quanto risulta dalla fotografia scattata da Unioncamere e InfoCamere sulle imprese di stranieri iscritte al Registro delle Imprese delle Camere di Commercio a dicembre 2020 che evidenzia una crescita del 2,9% rispetto ai dodici mesi precedenti.

Il commercio al dettaglio è l’attività in cui si cimenta un’impresa straniera su 4. Ma è nei settori della telecomunicazione e della confezione di articoli di abbigliamento che l’impreditoria immigrata raggiunge il peso più elevato sul totale delle imprese dei vari comparti (rispettivamente 32,8 e 32,5%). Quanto alla forma giuridica, quella individuale resta la più gettonata dagli stranieri: con più di 480mila imprese rappresenta il 15,4% del totale delle ditte individuali operanti in Italia. Mentre le società di capitali costiuiscono una parte residuale e superano di poco quota 100mila unità, seguite dalle società di persone (39mila).

Limitando il campo di osservazione alle sole imprese individuali – l’unica forma giuridica per la quale è possibile associare univocamente la nazionalità del titolare a quella dell’impresa -, i dati relativi ai dodici mesi tra dicembre di quest’anno e dicembre 2019 segnalano una visibile mobilità tra le comunità imprenditoriali dei principali paesi di origine dei titolari. In termini relativi, a muoversi più velocemente nella top-10 dei paesi è la Nigeria, i cui titolari sono cresciuti in un anno dell’8,6%. A seguire troviamo quelli nativi del Pakistan (+4,6%), dell’Albania (+4,3%). Sul fronte opposto appaiono in calo i rappresentanti delle due comunità più numerose: quella marocchina e quella cinese. Nei dodici mesi considerati la consistenza dell’imprenditoria proveniente dalla Cina è scesa dell’1,4% e quella proveniente dal Marocco si è ridotta dello 0,6%.

Toscana (14,4%), Liguria (14), Lazio e Lombardia (12,8) sono le regioni che hanno visto una maggiore penetrazione di imprese straniere nel proprio tessuto imprenditoriale. Ma in termini assoluti sono la Lombardia e il Lazio che svettano ai primi due posti in classifica per numero di imprese guidate da immigrati.

L’IMPRENDITORIA STRANIERA IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2020

Imprese di stranieri* – Iscrizioni, cessazioni e saldi per regioni nel 2020 e confronto con l’anno 2019

  RegioneImprese di stranieriTotale imprese al 31/12/2020% straniere sul totale
Registrate al 31/12/2020Saldo Anno 2020Registrate al 31/12/2019Saldo Anno 2019
ABRUZZO             14.64130314.387241148.3739,9%
BASILICATA          2.331902.2358160.5823,8%
CALABRIA            14.94914314.803-108188.0417,9%
CAMPANIA            48.3391.19647.1261.420602.6348,0%
EMILIA ROMAGNA      55.9991.52154.5011.593449.36112,5%
FRIULI-VENEZIA GIULIA12.61034412.244197101.22012,5%
LAZIO               84.3242.72982.1472.736657.96812,8%
LIGURIA              22.51972421.837778161.34914,0%
LOMBARDIA           121.6063.491118.4844.122949.39912,8%
MARCHE              16.47629916.250226166.6619,9%
MOLISE              2.250542.2214435.1676,4%
PIEMONTE            46.3731.83844.7851.637426.31410,9%
PUGLIA              20.35277919.775919382.5355,3%
SARDEGNA            10.57817410.478118170.4996,2%
SICILIA             28.60658428.000676471.2896,1%
TOSCANA             59.1611.49457.8431.533410.20914,4%
TRENTINO – ALTO ADIGE8.1483627.811401110.3247,4%
UMBRIA              9.0592808.78538994.2029,6%
VALLE D’AOSTA       713417171712.2125,8%
VENETO              52.1231.16951.5591.701479.69210,9%
ITALIA631.15717.615615.98818.7216.078.03110,4%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

(*) Per imprese di stranieri si intende l’insieme delle imprese in cui la partecipazione di persone non nate in Italia risulta complessivamente superiore al 50% mediando le composizioni di quote di partecipazione e cariche attribuite

Imprese di stranieri – Distribuzione per classi di natura giuridica al 31 dicembre 2020

Classe di Natura GiuridicaImprese registrate al 31/12/2020Totale imprese
Val. assolutoVal. %Val. assoluto% straniere sul totale
SOCIETA’ DI CAPITALE100.36515,9%1.791.8535,6%
SOCIETA’ DI PERSONE39.0066,2%945.2364,1%
IMPRESE INDIVIDUALI481.84376,3%3.131.61115,4%
COOPERATIVE8.5811,4%139.1766,2%
CONSORZI3470,1%21.8501,6%
ALTRE FORME1.0150,2%48.3052,1%
Totale631.157100,0%6.078.03110,4%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

Imprese di stranieri per le principali attività economiche al 31 dicembre 2020

Valori assoluti e incidenza sul totale delle imprese di ciascuna attività

Attività  Totale imprese di stranieriTotale imprese  % straniere sul totale
G 47 Commercio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli e d…160.506823.38819,5%
F 43 Lavori di costruzione specializzati120.067518.84223,1%
I 56 Attività dei servizi di ristorazione48.749397.70012,3%
G 46 Commercio all’ingrosso (escluso quello di autoveicoli e d…37.701500.7927,5%
F 41 Costruzione di edifici24.390300.7058,1%
S 96 Altre attività di servizi per la persona21.501206.30010,4%
N 82 Attività di supporto per le funzioni d’ufficio e altri se…16.97785.34519,9%
C 14 Confezione di articoli di abbigliamento; confezione di ar…16.94252.06632,5%
A 01 Coltivazioni agricole e produzione di prodotti animali, c…16.717711.3182,4%
N 81 Attività di servizi per edifici e paesaggio15.99179.58120,1%
G 45 Commercio all’ingrosso e al dettaglio e riparazione di au…14.468173.6828,3%
H 49 Trasporto terrestre e mediante condotte9.881125.3687,9%
C 25 Fabbricazione di prodotti in metallo (esclusi macchinari …7.763105.1497,4%
L 68 Attivita’ immobiliari6.746294.9792,3%
C 15 Fabbricazione di articoli in pelle e simili5.19623.45022,2%
S 95 Riparazione di computer e di beni per uso personale e per…4.61939.23411,8%
M 74 Altre attività professionali, scientifiche e tecniche4.48366.9376,7%
I 55 Alloggio3.88663.5446,1%
H 52 Magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti3.60833.70010,7%
J 61 Telecomunicazioni3.2719.97132,8%
M 70 Attività di direzione aziendale e di consulenza gestional…3.19671.4344,5%
Altro84.4991.394.5466,0%
Totale631.1576.078.03110,4%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

Imprese individuali con titolare straniero

Primi 10 paesi di origine al 31 dicembre 2020 e confronto con il 31 dicembre 2019

  Stato di nascita del titolareImprese registrate al 31/12/2020Imprese registrate al 31/12/2019Variazione assoluta dic 2020 / dic 2019Var. % dic  2020 / dic 2019
MAROCCO63.81364.173-360-0,6%
ROMANIA52.63951.2421.3972,7%
CINA52.53453.297-763-1,4%
ALBANIA34.73033.2941.4364,3%
BANGLADESH31.04830.6823661,2%
EGITTO20.26619.6426243,2%
PAKISTAN19.09518.2638324,6%
SENEGAL18.74518.782-37-0,2%
NIGERIA17.48916.0971.3928,6%
TUNISIA14.44714.391560,4%
Totale490.203481.3798.8241,8%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

IMPRESE DI STRANIERI – RIEPILOGO DEI PRINCIPALI INDICATORI

Graduatoria provinciale per tasso di crescita nel periodo 31 dicembre 2020 / 31 dicembre 2019

ProvinciaTasso di crescita Anno 2020Saldo 31 dic 2020- 31 dic 2019Registrate al 31 dic 2020% straniere al 31 dic 2020 ProvinciaTasso di crescita Anno 2020Saldo 31 dic 2020- 31 dic 2019Registrate al 31 dic 2020% straniere al 31 dic 2020
TRAPANI            12,0%2962.7675,8% VERBANO C.O.           2,8%311.1378,9%
RIETI              8,9%1031.2618,1% PERUGIA            2,8%1886.9819,7%
BRINDISI           8,1%1441.9215,1% LUCCA              2,7%1234.60610,8%
TARANTO            6,1%1141.9713,9% CREMONA            2,7%943.53212,2%
VITERBO            6,0%1652.9047,7% NAPOLI             2,7%68025.6428,4%
MATERA             5,8%529504,3% COMO               2,7%1324.98810,4%
AOSTA              5,7%417135,8% NOVARA             2,7%903.39711,6%
BOLZANO            5,4%2324.4807,5% FERRARA            2,6%823.2759,5%
TORINO             4,8%1.28827.98012,7% FROSINONE          2,5%933.8157,8%
GROSSETO           4,8%1172.5518,8% BARI               2,5%1295.2603,6%
TRIESTE            4,6%1272.87517,8% SASSARI            2,4%883.6506,6%
TERNI              4,6%922.0789,5% BENEVENTO          2,3%391.6974,8%
CASERTA            4,5%48011.17811,6% PADOVA             2,3%2189.64710,0%
LECCE              4,2%3378.16310,9% RIMINI             2,2%1064.85412,3%
LATINA             4,2%1814.5507,9% RAVENNA            2,2%994.66712,2%
PORDENONE          4,0%1193.08711,9% CAMPOBASSO         2,2%341.5866,1%
AREZZO             4,0%1704.39511,8% PIACENZA           2,1%743.53812,2%
MONZA E BRIANZA    4,0%3128.11510,9% VIBO VALENTIA      2,0%157585,5%
VARESE             3,9%2446.5739,8% BERGAMO            2,0%20410.34711,0%
ALESSANDRIA        3,8%1614.40310,5% RAGUSA             2,0%502.5736,9%
BRESCIA            3,7%48613.53811,5% VERCELLI           1,9%321.68410,6%
CUNEO              3,7%1544.1976,3% FIRENZE            1,9%34118.57217,1%
CROTONE            3,7%401.1276,2% TREVISO            1,8%1759.57911,0%
TRENTO             3,7%1303.6687,2% FOGGIA             1,8%553.0374,2%
FORLI’ – CESENA    3,5%1374.0339,7% CATANIA            1,7%875.1234,9%
L’AQUILA           3,5%832.4408,1% CHIETI             1,7%573.3617,5%
PAVIA              3,5%1875.58112,0% CAGLIARI           1,7%824.8496,9%
PISTOIA            3,5%1414.21313,0% PESARO E URBINO    1,7%643.91210,0%
IMPERIA            3,5%1454.33516,9% MACERATA           1,6%664.12410,9%
LECCO              3,4%672.0367,9% SIRACUSA           1,6%322.0445,2%
CALTANISSETTA      3,4%431.3045,1% UDINE               1,6%825.32110,8%
PRATO              3,4%33610.19430,5% PISA               1,6%885.71713,1%
MESSINA            3,3%1394.2956,8% SONDRIO            1,3%129046,3%
SAVONA             3,3%1103.40211,6% BIELLA             1,3%141.1226,5%
PARMA              3,3%1815.67412,4% GORIZIA            1,2%161.32713,3%
GENOVA             3,3%39412.35314,4% VICENZA            1,2%937.4519,2%
PESCARA            3,3%1314.11811,0% ANCONA             1,1%504.47010,0%
LA SPEZIA          3,2%752.42911,7% AGRIGENTO          1,0%333.4048,4%
VERONA             3,2%37012.03812,5% AVELLINO           1,0%262.7636,2%
ASCOLI PICENO      3,1%622.0238,3% COSENZA            0,9%414.5626,7%
ROMA               3,1%2.18771.79414,4% REGGIO CALABRIA 0,8%394.9719,3%
VENEZIA            3,1%2879.51912,3% ROVIGO             0,8%202.6039,8%
ISERNIA            3,1%206647,1% ENNA               0,7%57004,6%
FERMO              3,0%571.9479,4% TERAMO             0,7%324.72213,1%
LIVORNO            3,0%1153.92712,0% MANTOVA            0,6%254.32811,2%
SIENA              3,0%712.4428,7% BELLUNO            0,5%61.2868,5%
REGGIO EMILIA      3,0%2478.58015,9% CATANZARO          0,2%83.53110,3%
MODENA             2,9%2599.15612,7% NUORO              0,2%31.5135,0%
MILANO             2,9%1.66659.43015,7% ORISTANO           0,2%15663,9%
LODI                2,9%622.23413,5% MASSA CARRARA      -0,3%-82.54411,3%
POTENZA            2,8%381.3813,6% SALERNO            -0,4%-297.0595,9%
ASTI               2,8%682.45310,6% PALERMO            -1,6%-1016.3966,5%
BOLOGNA             2,8%33612.22212,9% ITALIA2,9%17.615631.15710,4%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

Migranti, nuova ondata di sbarchi a Lampedusa negli ultimi giorni

Viaggi all’estero: prorogata fino al 30 aprile la quarantena di 5 giorni contro il Covid