in

Migranti. L’Onu: “La situazione nei centri di detenzione in Libia è drammatica”

Roma, 6 dicembre 2019 – La situazione nei centri di detenzione in Libia “era già cattiva, ma adesso è diventata terribile con sovraffollamento, molti casi di tubercolosi, una inadeguata  protezione e sicurezza, numerosi casi di abusi e violenza oltre a diversi episodi legati allo sfruttamento sessuale”.

Questo l’allarme lanciato a Bruxelles da Vincent Cochetel, inviato speciale dell’Unhcr per il Mediterraneo Centrale.

Razzismo negli stadi. Rocchi: “Ci muoveremo ogni volta che sentiremo un coro”

Di Maio: “Italia unico paese europeo ad effettuare evacuazioni di rifugiati direttamente dalla Libia”