in

Minniti: rapporto terrorismo-migranti? C’è se manca l’integrazione

Roma, 4 settembre 2017 – “Non c’è nessun collegamento tra terrorismo e immigrazione. Ma se guardiamo a quanto successo in Europa i terroristi sono figli dell’Europa, o meglio figli di una mancata integrazione. Non c’è nessun rapporto tra terrorismo e immigrazione ma c’è tra terrorismo e mancata integrazione”. Il concetto è stato espresso dal ministro degli Interni, Marco Minniti, alla Festa de Il Fatto Quotidiano a Marina di Pietrasanta, in provincia di Lucca, durante un dibattito con Furio Colombo e Marina Gabanelli, intervistati da Stefano Feltri, sul tema “Migranti a casa di chi?”.

Gentiloni: abbiamo ridotto flussi senza rinunciare a umanità

AMBARADAN: SECONDE GENERAZIONI E IDENTITA’ ALLA MOSTRA DI VENEZIA