in

Perugia, migranti trovati in rimorchio autocarro

Roma, 22 dicembre 2020 – Cinque migranti afgani, tre dei quali minorenni, sono stati individuati dalla polizia di Perugia nel rimorchio di un autocarro fermo in località Sant’Orfeto. A chiedere l’intervento degli agenti telefonando al 113 è stato un moldavo conducente dello stesso mezzo.

Dalle dichiarazioni – riferisce la Questura – è emersa una situazione di difficoltà nel Paese di origine che aveva portato lo straniero a decidere, poco più di un anno fa, di intraprendere il viaggio dall’Afghanistan verso l’Europa. Affermava quindi che, giunto in Romania circa un mese fa, avrebbe conosciuto un gruppo di non meglio precisati cittadini di varie etnie, che – sempre in base alla ricostruzione degli investigatori -, previo pagamento di una cospicua somma in denaro, gli avrebbero permesso di giungere in uno Stato europeo nascondendosi su un camion all’insaputa del conducente.

Gli afgani, tutti risultati in buone condizioni di salute, sono stati affidati a locali comunità operanti nel settore dell’accoglienza. Sono in corso indagini da parte della locale Squadra Mobile.

Variante Covid, Bassetti: “Niente panico, il vaccino funzionerà lo stesso”

La sperimentazione. “Squadra mista” italo francese per la sorveglianza transfrontaliera a Ventimiglia