in

Sistema di informazione Schengen e segnalazioni Schengen: che cosa sono e cosa comportano. Ecco come chiedere la cancellazione

Il Sistema di Informazione Schengen (SIS) è un sistema finalizzato alla condivisione di dati ed informazioni per assicurare un elevato livello di sicurezza nello spazio dell’Unione Europea.

Tale strumento è chiaramente volto a bilanciare l’assenza delle frontiere tra i Paesi aderenti, costituendo uno sistema di informazione che permette alle autorità nazionali di eseguire controlli condividendo i dati che possono riguardare persone od oggetti.

Quanto alle persone, il SIS permette agli Stati aderenti di avere informazioni che possono essere utili in caso di scomparsa, arresto, presenza di procedimenti a carico di qualche cittadino (anche straniero) oppure, nel caso di cittadini extra-UE, quando ci siano motivi di sicurezza che possono giustificare un divieto di ingresso o sia stato rifiutato l’ingresso o il soggiorno nell’area Schengen.

Quindi nel SIS possono essere inseriti anche i dati dei cittadini stranieri segnalati al fine di evitarne l’ingresso nell’Unione Europea, come nel caso di condanna ad almeno un anno di carcere o vi sia motivo di ritenere che lo straniero abbia o possa commettere reati particolarmente gravi, oppure quando vi sia stata violazione sulle norme in materia di ingresso o soggiorno in tali Stati.

In particolare un Paese può inserire nel proprio Sistema Informativo un cittadino extra-UE quando il titolo di soggiorno viene rifiutato o revocato e viene disposto un ordine di allontanamento (espulsione) con divieto di fare rientro nel Paese dell’Unione Europea entro un termine.

In tali casi le informazioni saranno visibili ed utilizzabili da parte degli altri Stati membri i per il rilascio dei visti e dei documenti di soggiorno.

Come chiedere informazioni su eventuali segnalazioni

In caso di dubbi sulla presenza di segnalazioni a proprio carico, ciascun cittadino anche straniero ha diritto di accedere alle informazioni che lo riguardano contattando direttamente, nel caso dell’Italia, il Ministero dell’Interno, presso il quale è istituito un Ufficio denominato “Dipartimento N-SIS” al seguente indirizzo:

Ministero dell’Interno

Dipartimento di Pubblica Sicurezza

Ufficio di coordinamento e pianificazione delle Forze di Polizia

Divisione N. SIS

via Torre di Mezzavia n. 9 – 00173 ROMA.

E’ possibile anche scrivere una pec all’indirizzo dipps.558sis.access@pecps.interno.it.

Segnalazioni a proprio carico: come chiedere la cancellazione o la correzioni di dati errati

Quando invece risulta una segnalazione, anche emessa da altro Stato Schengen, la cancellazione o la correzione di eventuali dati deve essere richiesta a quello stesso Paese, anche tramite la rappresentanza consolare di tale Stato in Italia.

L’autorità che ha effettuato la segnalazione poi potrà o meno accogliere la richiesta se, ad esempio, non ci sono più i presupposti per mantenerla.

La domanda di cancellazione o rettifica dovrà essere fatta in italiano, francese, inglese o tedesco.

Articolo realizzato per Stranieri in Italia da: Federica Merlo, avvocato

Clicca per votare questo articolo!
[Totale: 1 Media: 5]

Ius Scholae, Cosenza come Bologna: al via la lotta per modificare lo Statuto e dare la cittadinanza onoraria ai residenti

Mattarella: “Non respingere migranti su navi ma aprire canali formali”