in

Di Giovan Paolo (Pd): “Serve lo ius soli e il diritto di voto per gli immigrati”

"Questo per dare diritti a chi nel resto d’Europa li ha gia’ da anni” Roma, 15 novembre 2010 – ”Anche i dati Caritas sui ragazzi nelle scuole dimostrano che gli stranieri sono una presenza stabile in Italia. Serve lo ius soli e il diritto di voto alle amministrative per gli immigrati che da tempo soggiornano del Paese. E dispiace che il ministro Maroni, in modo miope, non colga la portata di questo cambiamento”.

Lo ha affermato il senatore del Pd Roberto Di Giovan Paolo, segretario della Commissione Affari Europei.

”Se fossimo stati ascoltati i fatti di Brescia non sarebbero nemmeno accaduti – continua Di Giovan Paolo – Mi auguro che si possa trovare una maggioranza in Parlamento appunto su ius soli e voto amministrativo. Questo per dare diritti a chi nel resto d’Europa li ha gia’ da anni”

Cittadinanza. Fini: “Italiani dopo un ciclo scolastico”

Tar Lazio: rinnovo permesso di soggiorno entro 20 giorni