in

La Guardia costiera mette in salvo 31 migranti al largo di Lampedusa

Roma, 16 novembre 2020 – La Guardia costiera ha tratto in salvo 31 migranti dopo che la loro imbarcazione si è ribaltata a poche miglia da Lampedusa. Lo riferisce in una nota.

“Nel primo pomeriggio di 14 novembre, in acque SAR maltesi, è stata avvistata una barca con a bordo 31 migranti da parte di un velivolo della Guardia di Finanza; l’imbarcazione è poi giunta in autonomia nelle acque di competenza italiana e a circa 3 miglia sud ovest dall’isola di Lampedusa si è ribaltata – si legge nella nota – immediati i soccorsi coordinati dalla Guardia Costiera che ha inviato, in pochissimi minuti, le motovedette CP 324 e CP 281, oltre all’elicottero Guardia Costiera Nemo 10 già schierato sull’isola e alla vedetta GdF V 7004, affiancando nelle operazioni di salvataggio la motovedetta della Guardia di Finanza G 79 ‘Barletta’ che, nelle vicinanze del barcone al momento del ribaltamento, aveva già cominciato il recupero dei naufraghi”.

“Tutti i migranti sono stati tratti in salvo; due di loro sono stati affidati alle cure dei sanitari, ma non sono in pericolo di vita” – conclude la nota.

indice rt

Indice Rt, nuovo monitoraggio dell’Iss: la curva dei contagi scende a 1,43

Processo a Salvini sul caso Gregoretti: udienza per Conte e Lamorgese il primo dicembre