in

Migranti. Il Senato autorizza il processo a Matteo Salvini per il caso della nave Open Arms

Roma, 30 luglio 2020 – L’Aula del Senato ha autorizzato il processo all’ex ministro Matteo Salvini per la vicenda Open Arms. I favorevoli all’autorizzazione sono stati 149, i contrari 141.

La Giunta per le autorizzazioni a procedere aveva deliberato il 26 maggio scorso di negare l’autorizzazione a procedere, ed era sulla relazione della Giunta che i senatori sono stati chiamati a votare. Quindi i favorevoli all’autorizzazione a procedere hanno votato “no” alla relazione della Giunta, mentre i contrari all’autorizzazione hanno al contrario votato sì. Nelle dichiarazioni di voto in favore dell’autorizzazione a procedere si sono espressi M5s, Pd, Iv, Leu, Autonomie, mentre i gruppi di centrodestra avevano espresso la loro contrarietà. La relazione della Giunta per essere approvata necessitava di un quorum di 160 voti, cioè la maggioranza assoluta dei componenti.

Il via libera del Senato al processo a Matteo Salvini è un’ “occasione importante per ristabilire la verità dei fatti e per riaffermare, una volta per tutte – ha commentato la Ong spagnola Open Arms dopo la decisione dell’Aula di palazzo Madama -, l’inviolabilità delle leggi internazionali e nazionali che regolano la nostra convivenza civile e che hanno permesso alle democrazie europee di non ripetere gli errori tragici del passato”. 

“Ancora una volta, l’uso politico della giustizia è l’arma con la quale la sinistra vuole liberarsi degli avversari – ha affermato il leader di FI Silvio Berlusconi in un’intervista a Studio Aperto -. 

Open Arms. Oggi il Senato vota sull’autorizzazione a procedere per Salvini

Decreti sicurezza, trovato l’accordo finale. Ecco cosa cambierà