in

Vaccino anti covid AstraZeneca efficace al 100% per evitare l’ospedalizzazione

vaccino anti covid Astrazeneca

Roma, 18 febbraio 2021 – Entro la fine di questo mese è previsto l’arrivo di oltre un milione di dosi del vaccino Oxford-AstraZeneca-Irbm. Intanto, continuano le ricerche per capire quale sia il range più adatto a riceverlo. Secondo le ultime dichiarazioni dell’Aifa è stato confermata la possibilità di somministrare il vaccino anti-Covid di AstraZeneca ai soggetti fino ai 65 anni di età in buone condizioni di salute.

vaccino anti covid Astrazeneca

Vaccino anti covid AstraZeneca, a marzo 4 milioni di dosi

Efficacia al 100% del vaccino anti covid per Astrazeneca nell’evitare l’ospedalizzazione. Il preprint consegnato a The Lancet di uno studio su 10.290 persone in Inghilterra e 10.300 in Brasile chiarisce senza ombra di dubbio che l’efficacia per contrastare la malattia grave è del 100%”. Lo spiega Pietro Di Lorenzo, presidente della Irbm. Sono state testate “persone con età dai 18 anni in su e quindi comprensiva degli anziani. Anche con patologie gravi come diabete, obesità, insufficienze respiratorie e problemi cardiovascolari. Ciò significa che la totalità dei vaccinati non rischia più di andare in ospedale o terapia intensiva“.  

Inoltre, Di Lorenzo ha dichiarato all’Ansa che entro la fine di febbraio arriveranno un milioni del vaccino anti covid di AstraZeneca. A marzo, poi, “se non ci saranno problemi particolari, è prevista la consegna di ulteriori 4 milioni di dosi. Nei mesi successivi, considerato lo sforzo organizzativo che sta mettendo in campo Astrazeneca, è credibile che si possa anche ipotizzare un recupero di parte delle consegne mancate”.

vaccino anti covid

Vaccino AstraZeneca anche per gli over 55

Buone notizie quindi per i più di 270 mila insegnanti e i circa 80mila Ata con un’età superiore ai 55 anni. La Commissione tecnico-scientifica dell’Agenzia italiana del farmaco, infatti, ha dichiarato che il vaccino anti covid di AstraZeneca può essere somministrato anche ai soggetti fino ai 65 anni di età in buone condizioni di salute. A tutte le persone considerate invece più “fragili”, verranno effettuate vaccinazioni provenienti da Pfizer o da Moderna. La circolare del ministero della Salute che recepisce le nuove indicazioni dell’Aifa dovrebbe uscire venerdì prossimo 19 febbraio.

>> Tutte le notizie di Stranieri In Italia

bollettino covid oggi 18 febbraio

Bollettino covid oggi, 18 febbraio: continua a calare la pressione nelle terapie intensive

Lamorgese Salvini

Lamorgese depone come testimone nel processo a Salvini sulla nave Gregoretti