in

Migranti. Protezione Civile: unanime condanna per le frasi violente e razziste di Giuliano Felluga

Roma, 5 agosto 2020 – “Il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, la Protezione Civile della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e il Comune di Grado stigmatizzano le parole diffuse sui social dal coordinatore dei volontari comunali, Giuliano Felluga”. Lo si legge in una nota ufficiale fatta uscire dal Dipartimento nazionale.

“La protezione civile -si legge nella nota – è una funzione a cui concorrono tutte le amministrazioni, dal piccolo Comune fino alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, e tutte si riconoscono nella missione di tutelare la vita. Le parole usate in quei post sono quanto di più lontano possa esistere dallo spirito dei nostri volontari e da quello dell’intero Servizio Nazionale. L’amministrazione comunale di Grado, da cui dipende l’autore di queste dichiarazioni inaccettabili, provvederà alla sua immediata sospensione”.

Sicilia. 350 migranti tunisi imbarcati sulla nave quarantena Gnv Azzurra

Viminale: ripartono dal 10 agosto i rimpatri dei migranti verso la Tunisia