in

Migranti. Salvini: “Rifarò quello che ho fatto quando tornerò al governo”

Roma, 8 gennaio 2020 – “Vengo in Tribunale a Palermo come a Catania, assolutamente a testa alta, orgoglioso di quello che ho fatto: di solito un presunto colpevole rinnega, io rivendico con orgoglio di avere salvato vite. Lo rifarei? No, lo rifarò quando tornerò al governo”.

“Lo dico in anticipo: salvare vite, combattere i trafficanti di essere umani, proteggere i confini e la sicurezza del Paese sono un dovere per un ministro”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, a Palermo dove domani presenzierà all’udienza preliminare nell’aula bunker dell’Ucciardone per la vicenda Open Arms: è accusato dalla Procura di sequestro di persona e omissione di atti d’ufficio.

Immigrazione, nasce Ero Straniero: la proposta di legge per regolarizzare il lavoro degli stranieri

Minori scomparsi. Al via nuovo protocollo governativo per prevenire il fenomeno