in

Viminale: “Rafforzati i dispositivi di sorveglianza nelle strutture di accoglienza dei migranti”

Roma, 14 luglio 2020 – Continua ad essere rivolta la massima attenzione per quanto concerne la tutela della sicurezza sanitaria dei cittadini in particolare in quelle regioni, come la Sicilia e la Calabria, che in questo momento sono più esposte agli sbarchi autonomi dei migranti.

Lo si legge in una nota del Viminale. Il Ministero dell’Interno ha rafforzato i dispositivi di sorveglianza per quel che riguarda anche le strutture di accoglienza locali, prevedendo, ove necessario, il trasferimento dei migranti sottoposti a quarantena in ospedali militari in collaborazione con il ministero della Difesa.

Coronavirus. Lampedusa, pronte tutte le misure di sicurezza per test sui migranti

Migranti. Decreti sicurezza, stop alle maxi multe per le navi Ong