in

Eurostat. La Sardegna è la regione con più lavoratori extraue: 70,5% contro 66,5% della Lombardia

Roma, 16 luglio 2019 – In Sardegna, quasi tre cittadini extracomunitari su quattro hanno un lavoro.

Questo, in sintesi, il quadro dipinto da Eurostat con la pubblicazione dei dati 2018 che indicano pure che in Italia circa il 65% degli stranieri ha un’occupazione. Una percentuale, però, che assume un significato diverso se la si confronta con quelle degli altri Paesi europei.

La media italiana del 66,6% riferito a chi proviene da altri Stati Ue è oltre dieci punti sotto la media comunitaria (77,1%). Il tasso del 63,4% per i cittadini extracomunitari, invece, è superiore di 4 punti al dato Ue (59,2%) e in costante crescita rispetto al 60,7% del 2015.

Un po’ a sorpresa, a guidare la classifica delle regioni italiane c’è la Sardegna, dove ha un’occupazione il 70,5% degli immigrati provenienti da un Paese extra Ue, il 6% in più di quanto si registrava nel 2017.

Un tasso superiore persino a regioni del Nord come la Lombardia (66,5%) e il Friuli Venezia Giulia (65,3%), ma anche al Lazio (66%), che nella capitale ospita la sede di numerose istituzioni internazionali.

Condividi su:

Migranti. Mogherini (Ue): ‘Paesi diano soldi per la gestione dei progetti’

Von der Leyen: ‘Abbiamo il dovere di salvare vite umane in mare’