in

Gori: ‘Sull’immigrazione la gente chiede sicurezza, il PD non deve dimenticarlo’

Roma, 10 settembre 2019 – Ora che l’Italia è uscita dall’angolo nel quale l’aveva cacciata il passato governo deve riproporre il tema della modifica del trattato di Dublino”.

È netta l’indicazione che il sindaco di Bergamo Giorgio Gori dà al partito di Zingaretti attraverso un’intervista a la Repubblica, il cui segnale è esplicito: “Sull’immigrazione la gente chiede sicurezza Il Pd non lo dimentichi”.

“L’idea che di tutti i migranti si debba far carico l’Italia non esiste. Anche la sinistra deve ammettere che sulla gestione a terra abbiamo fallito” dice poi Gori.

Secondo il sindaco di Bergamo, oggi “c’è voglia di voltare pagina, ma gli italiani chiedono posizioni meno rigide quindi eviterei di passare da porti chiusi ad accogliamoli tutti”, ha scritto in un tweet che, con tutta probabilità, ha stimolato la curiosità del quotidiano ad andare a intervistarlo.

Non che abbia ragione Salvini, però – sottolinea il primo cittadino che mette in guardia dal passare da un eccesso all’altro – mi pare che ci sia il desiderio di uscire da una fase di gesti palesemente disumani che hanno comportato oltretutto la violazione del diritto internazionale.

Condividi su:

Il Papa: ‘Accettare l’accoglienza e la protezione dei migranti’

De Falco (Gruppo Misto): ‘Decreto Sicurezza Bis va cambiato totalmente’